Lo Hobbit fan film: intervista al regista

Hobbit Animato 2014 LogoPoco più di un mese fa vi abbiamo parlato del progetto di uno studio olandese che stava realizzando un nuovo film d’animazione The Hobbit, di cui vi mostriamo il suo teaser trailer. Oggi vi offriamo un’intervista esclusiva con il regista, Johan Zandbergen, che con grande gentilezza risponderà alle nostre domande. In primo luogo, vorremmo ribadire ancora una volta il nostro sincero ringraziamento a Johan Zandbergen, direttore creativo della Cosmic Creations e regista del nuovo fan film d’animazione ispirato all’opera di J.R.R. Tolkien. Inoltre, vorremmo anche estendere i ringraziamenti a Robbert Webbe, Direttore Commerciale della Cosmic Creations.
Locandina Lo Hobbit fan filmDopo aver studiato tecnologia grafica al Da Vinci College di Leida, nel 2001 Zandbergen si iscrive alla prestigiosa Grafisch Lyceum di Rotterdam, dove ha conseguito quattro anni più tardi una laurea in Graphic Design, nel 2005. Dopo il periodo di formazione, Zandbergen ha rapidamente acquisito grande esperienza in diverse agenzie grafiche, anche se il fatto che ha segnato la sua futura carriera è stato quando ha iniziato a lavorare per un canale televisivo per bambini. A questo lavoro Zandbergen ha potuto combinare la sua passione per l’intrattenimento, il cinema e l’animazione grafica. Il progetto sullo Hobbit rimase in una situazione di stallo e l’animazione diventò un hobby per Zandbergen, fino a quando, assieme a Robbert Webbe, ha deciso di creare la sua compagnia: la Cosmic Creations.

L’intervista

Registi: Johan ZandbergenCome è nata l’idea di fare un film d’animazione dello Hobbit? «Mi sono innamorato dello Hobbit di Tolkien quando l’ho letto da bambino. L’idea per il film d’animazione è sorta intorno al 2001, quando è uscito il primo film del Signore degli Anelli. Volevo mostrare la mia versione della storia. A causa di altre priorità non ho iniziato, almeno finché la mia conoscenza dell’animazione non ha raggiunto sufficiente livelli per realizzare un buon film. Ora che Peter Jackson sta mettendo al cinema i suoi meravigliosi film dello Hobbit, mi sono sentito che era il momento giusto per riprendere il progetto, proprio nel momento in cui il mondo è pronto per Lo Hobbit». Hai parlato con Middle-Earth Enterprises, Warner Bros. e MGM? Non siete preoccupati dei possibili problemi legali che potrebbero sorgere? «No, il nostro film dello Hobbit è una produzione no-profit, non destinato alla vendita». Secondo le notizie circolate, lo script sarà il più fedele possibile al libro, mantenendo l’essenza della fiaba, è vero? Puoi dirci qualcosa di più? «Sì e no. A differenza dei film di Peter Jackson, la nostra versione seguirà rigorosamente la storia del libro Lo Hobbit, senza altre storie parallele, ma ci saranno lievi aggiustamenti qua e là, che alcuni appassionati lettori potranno apprezzare e altri meno. Il cambiamento
più grande sarà l’assenza di alcuni Nani.
Abbiamo deciso così perché, per dare maggior personalità ciascuno di essi, la pellicola sarebbe stata troppo breve per far giustizia a tutti». Quanti Nani saranno dunque nel film? Chi sono quelli eliminati? «Il numero dei Nani della compagnia sarà ridotto a sei. Abbiamo Fili, Bombur, Balin, Dwalin, Norin e naturalmente Thorin».  Fan film: Lo Hobbit - ThorinMolti artisti di tutto il mondo hanno illustrato l’opera di Tolkien per decenni, ti è stato difficile trovare uno stile per la vostra animazione? «No, in realtà è uno dei motivi per cui ho scelto di fare un film sullo Hobbit, in quanto penso che il mio stile personale ben si adatta al meraviglioso mondo di Tolkien. Ho visualizzato la Terra di Mezzo e i personaggi nella maniera in cui li vedo durante la lettura del libro, in alcuni punti è simile a ciò che avete già visto, in altri no». Quali sono state le vostre influenze principali per la creazione di questo film? «In primo luogo le storie di Tolkien stesse, ma la mia ispirazione principale sono le pellicole del Signore degli Anelli di Peter Jackson. Quelle pellicole mi hanno talmente emozionato che non potevo aspettare oltre per vedere Lo Hobbit adattato al grande schermo. Quando sembrava che il film non venisse realizzato ho pensato di farne una mia versione animata. All’uscita dell’adattamento di Peter Jackson, io per primo non vedevo la necessità di una mia versione, fino a quando ho scoperto che quello che stava facendo era molto diverso da ciò che avevo in mente». Sei stato influenzato dalle versioni precedenti del Signore degli Anelli e dello Hobbit, dalle trasposizioni di Peter Jackson, alla pellicola animata di Ralph Bakshi, Jules Bass e Arthur Rankin? «Ho visto la versione Rankin/Bass dello Hobbit e mi è piaciuta, ma non è stata fonte di ispirazione per questa mia versione. I nostri stili, sia nel modo di raccontare la storia che nel disegno, sono molto diversi». Da quando abbiamo dato la notizia del progetto, che è stato accolto con grande entusiasmo, una delle domande che ci hanno fatto con maggior frequenza è se il film sarà in 2D o 3D. «Anche se usiamo moderne tecniche d’animazione, sarà un classico vecchio stile, disegnato a mano e in 2D». Fan film: Lo Hobbit - GollumCi puoi parlare, allora, di queste tecniche d’animazione, dell’intero processo per dare vita alla storia? «I set e i personaggi sono disegnati in digitale e si muoveranno con la tecnica chiamata “keyframe animation”, che è un modo veloce per favorire l’animazione fotogramma per fotogramma. Sebbene i disegni saranno in 2D, essi sono collocati in un ambiente 3D, dove vengono “colpiti” da una telecamera virtuale». A quanto ammonta il budget del vostro fan film? «A poco più di cinquemila euro! Sono pochissimi e saranno inviestiti soprattutto per i doppiatori e le public relation». Nel teaser trailer viene detto che la premiere del film si terrà a dicembre di quest’anno. Puoi darci maggiori dettagli? «Purtroppo è in ritardo di un anno a causa di un altro grande progetto di animazione, ma prometto che sarà valsa la pena di aspettare. Prima della premiere del dicembre 2014 vi darò molti aggiornamenti riguardo ai progressi». Ora l’ultima domanda. Il film uscirà solo in inglese o si potrà vedere con sottotitoli in
altre lingue come spagnolo, tedesco, francese e italiano?
«Al momento del rilascio sarà disponibile solamente l’inglese, ma poi potranno uscire versioni sottotitolate».

.

GUARDA IL TRAILER:
.

GUARDA LA GALLERY:

.
LINK ESTERNI:
– Vai al sito della casa di produzione Cosmic Creations
– Vai alla Pagina Facebook del progetto

.


Utenti online


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.