Il Tolkien Seminar DTG 2017 è sulla subcrezione

Logo Deutsche Tolkien GesellschaftIn occasione del quattordicesimo Tolkien Seminar della Deutsche Tolkien Gesellschaft e.V., che si terrà dal 27 al 29 ottobre 2017 all’Università di Augsburg (Augusta), la Società Tolkieniana Tedesca ha indetto un call for papers: il tema sarà la creazione di mondi, o per usare termini più tolkieniani, la subcreazione. Si tratta di una magnifica occasione per gli studiosi tolkieniani di presentare le proprie ricerche, ma anche per gli amanti della Terra di Mezzo che desiderano compiere i primi passi per diventarlo.

Tolkien Seminar 2017: la creazione di mondi

cover-hither-shore-12-tolkiens-on-fairy-storiesIn merito alla creazione di mondi immaginari, l’opera di Tolkien è probabilmente una delle maggiori influenze letterarie: gli scritti del Professore ed i principi alla loro base saranno il fulcro della conferenza di Augsburg, ma saranno ben accetti anche interventi su altri creatori di mondi che hanno saputo catturare l’attenzione dei lettori quanto degli studiosi, come ad esempio Mervyn Peake, Robert Howard, G. R. R. Martin o H. P. Lovecraft.
È possibile scegliere se proporre il proprio intervento per partecipare alla conferenza e di seguito vedere pubblicato il proprio studio come parte della pubblicazione annuale della Deutsche Tolkien Gesellschaft, Hither Shore (volumi bilingue, inglese e tedesco), o proporsi esclusivamente per la pubblicazione nella raccolta in lingua inglese Tolkien and Literary Worldbuilding (senza prendere parte quindi alla conferenza). I saggi destinati alla sola pubblicazione inglese devono però presentare almeno un legame con Tolkien o gli Inklings. La raccolta di saggi che così si andrà a comporre farà parte della serie Cormarë della Walking Tree Publishers, casa editrice che supporterà il seminario.
Logo Walking Tree PublishersLa Walking Tree Publishers è una casa editrice che si occupa principalmente di pubblicazioni inerenti il mondo tolkieniano: le tematiche affrontate sono varie, dalle fonti di ispirazione del Professore agli epigoni, la raffigurazione della natura, la poesia, la relazione che le sue opere intrattengono con gli scritti di altri grandi autori e con la rappresentazione cinematografica. Cormarë è la serie che tratta questa ampia gamma di studi tolkieniani ed è composta al momento da ben 35 volumi, tra cui anche le traduzioni di due raccolte di saggi pubblicate in Italia dalla casa editrice Marietti 1820: Tolkien and Philosophy (Tolkien e la Filosofia) e The Broken Scythe: Death and Immortality in the Works of J. R. R. Tolkien (La falce spezzata, morte e immortalità in J. R. R. Tolkien) entrambe a cura di Roberto Arduini e Claudio Testi.

Coloro i quali fossero interessati a prendere parte a questa iniziativa possono inviare un abstract del proprio saggio corredato di una breve di biografia (nell’insieme non più lunghi di una pagina) entro il 30 marzo 2017 a Thomas Fornet-Ponse, all’indirizzo email hither-shore@tolkiengesellschaft.de.

Una borsa di studio per studiosi tolkieniani, anzi due

Ma le iniziative accademiche del 2017 della Deutsche Tolkien Gesellschaft non si limitano a quanto appena annunciato. La Società Tolkieniana Tedesca ha deciso di istituire una borsa di studio per la sua conferenza annuale, rivolta a giovani ricercatori nel campo degli studi tolkieniani e quest’anno, per festeggiare i suoi 20 anni, assegnerà due borse di studio.
Ecco i dettagli:

  • I candidati devono essere studenti, candidati ad un dottorati o ricercatori post-dottorato ed avere (al momento della richiesta) non più di una pubblicazione accademica nel campo degli studi tolkieniani all’attivo. Devono inoltre non avere più di 35 anni.
  • La domanda, costituita da un breve CV ed una breve presentazione di una ricerca (o di un’altra attività) in ambito tolkieniano, può essere presentata assieme all’abstract per la partecipazione alla conferenza.
  • Assegnano le borse di studio il collegio degli editori di Hither Shore assieme al consiglio della Tolkien Deutsche Gesellschaft. Il collegio degli editori di Hither Shore decide se accettare l’intervento proposto per la conferenza in maniera indipendente dall’assegnazione della borsa di studio, perciò i candidati che non la otterranno potranno ugualmente essere invitati a presentare il loro saggio alla conferenza.
  • Le borse di studio hanno lo scopo di coprire tutte le spese di viaggio e di alloggio relative alla conferenza, come anche i costi della cena della conferenza, fino a 500 Euro. I titolari delle borse di studio verranno rimborsati dopo il seminario e dopo che le ricevute saranno state presentate. Ogni titolare di borsa di studio riceverà, durante la conferenza, un certificato di conseguimento.
  • I titolari di borsa di studio devono presentare i loro saggi per la pubblicazione in Hither Shore. Essi saranno sottomessi allo stesso processo di revisione inter pares di tutti gli altri saggi presentati.

LINK ESTERNI:
– Vai al sito della Deutsche Tolkien Gesellschaft e.V.
– Vai al sito della Walking Tree Publishers
– Vai al sito della casa editrice Marietti 1820

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.