Giunti, la rivoluzione degli ebook su Tolkien

GiuntiLa scarsa cura di Bompiani per le opere di J.R.R. Tolkien era una cosa ben nota. Con un nome che in pratica «vendeva da solo», dopo il 2003 la casa editrice milanese si era limitata a ripubblicare le opere dell’autore nelle edizioni più diffuse, curando sempre meno il contenuto dei suoi libri. Per fare l’esempio più lampante, ci sono voluti più di 10 anni ad reintegrare un paragrafo di 20 righe alla fine di un capitolo del Signore degli Anelli, che erano state misteriosamente eliminate nel 2003. Dopo una lunga permanenza nel gruppo Rcs e una breve parentesi di circa un anno nel gruppo Mondadori, nel dicembre 2016 Bompiani è entrata a far parte del gruppo editoriale Giunti. E così la cura per le opere del Professore di Oxford è migliorata notevolmente. Come dimostra l’attenzione verso le pubblicazioni digitali.

Una casa editrice attenta all’innovazione

Libreria Giunti BompianiIn un mercato globale che cambia velocemente, rendendo indispensabile l’acquisizione di nuovi strumenti di lettura, è importante essere e sentirsi, da librai e da lettori, parte di quella comunità che ama leggere libri, parlare di libri e avere la possibilità di accedere facilmente al maggior numero possibile di titoli.
Per la sua vocazione nel settore scolastico e didattico, Giunti Editore, terzo gruppo editoriale italiano, è sempre stato attento alle edizioni digitali. La sua particolarità, a differenza delle altre offerte attualmente presenti sul mercato, è che non tratta di libri di solo testo. Il suo catalogo di e-book propone infatti molti libri illustrati: Novità Bompianimanuali, guide, repertori e, in particolare, libri per ragazzi dove l’illustrazione è un elemento caratterizzante dell’edizione. Già dal maggio 2014, Giunti aveva raggiunto un accordo di collaborazione con Amazon per il lancio di un innovativo modello di libreria, dove la lettura digitale si unisce a quella tradizionale. In tal modo i clienti di “Giunti al Punto” possono acquistare gli eReader Kindle in tutti i 190 punti vendita Giunti. In tal modo, è è ora disponibile la più vasta selezione possibile di libri ed ebook grazie alla somma del Kindle Store italiano e il negozio online Giunti alla tradizionale offerta da libreria.

Le edizioni digitali in ebook

Ebook: Il Signore degli Anelli GiuntiDal primo dicembre 2016 il marchio Bompiani è passato a Giunti e così l’area eBook di Giunti ha preso in carico anche le opere di J.R.R. Tolkien. Una volta che Giunti si è accorta della scarsa qualità di detto ebook s’è data subito da fare: ha eliminato definitivamente l’annosa questione delle venti righe, ma ha fatto molto di più. Il precedente ebook era proprio malfatto: pochi collegamenti ipertestuali funzionanti, un indice che permetteva solo di scegliere una delle tre parti del libro senza possibilità di andare all’inizio del singolo capitolo. Come si può leggere nell’articolo dedicato, sono stati corretti molti degli errori presenti nell’edizione ebook (ePub/Kindle) de Il Signore degli Anelli, in cui principalmente è stata migliorata formattazione e risoluzione. La Giunti ha anche inserito l’associazione nella pagina dei crediti con la nota: «Versione: 30/01/2017. Corregge numerosi errori di testo e formattazione, e una parte di quelli raccolti e segnalati dall’Associazione Italiana Studi Tolkieniani».
GiuntiE ora siamo al passo successivo. Intanto, e per le opere di Tolkien è una novità, contemporaneamente all’uscita dell’edizione cartacea del recente Beren e Lúthien, Giunti ha fatto uscire anche la versione e-book. Diversamente dal passato, si tratta di un buon prodotto. È un Epub ottimizzato al formato Kindle (12,99 euro), che si può trovare su tutti gli store online e in cui è supportato Screen Reader e sono stati abilitati i miglioramenti tipografici. La versione per Apple (12,99 euro) è ottimizzata per un dispositivo iOS con iBooks 1.3.1 o versione successiva e iOS 4.3.3 o versione successiva, oppure di un Mac con iBooks 1.0 o versione successiva e OS X 10.9 o versione successiva. In tal modo, cresce lentamente anche il catalogo digitale delle opere di Tolkien, che finora in Italia era stato poco considerato. Oltre al Signore degli Anelli e a Beren e Lúthien, infatti, a firma dello scrittore inglese esistono anche Lo Hobbit e La storia di Kullervo, che però presenta la versione senza supporto di Screen Reader e in cui non sono stati abilitati i miglioramenti tipografici. Ci saranno altri ebook delle opere di Tolkien? Non si sa, ma visto il nuovo percorso intrapreso, ci sono buone speranze!

 

ARTICOLI PRECEDENTI
– Leggi l’articolo: Esce Beren e Lúthien: alla ricerca del mito perfetto
– Leggi l’articolo: A maggio 2017 svelata la storia di Beren e Lúthien
– Leggi l’articolo: Aspettando Beren e Lúthien: la lectio magistralis di Wu Ming 4 (audio)
– Leggi l’articolo: A maggio 2017 svelata la storia di Beren e Lúthien

LINK ESTERNI
– Vai al sito di Giunti Bompiani
.


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.