Ad Aubusson due nuovi arazzi tolkieniani

Glaurung - makingAubusson tisse Tolkien è il nome del progetto che vede coinvolti la Cité internationale de la tapisserie di Aubusson e la Tolkien Estate, con lo scopo di realizzare, entro il 2021, un ciclo di tredici arazzi e un tappeto che raffigureranno alcune delle illustrazioni dello stesso J.R.R. Tolkien. Progetto annunciato agli inizi del 2017, ma la cui idea fondante risale al 2012, per la fine dell’anno è cominciata la tessitura dopo la realizzazione di tutti i disegni preparatori. Un primo grande passo è stato compiuto nella prima parte del 2018, con la realizzazione del primo arazzo, Bilbo comes to the Huts of the Raft-Elves, esposto da aprile. Gran parte di quest’anno è ormai trascorsa e altri due arazzi hanno visto la luce; vediamo assieme quali!

In tre si è in compagnia

Taniquetil e Glaurung - presentazione arazziLa prima pregevole impressione espressa dall’ospite d’onore era Baillie Tolkien, moglie di Christopher, in occasione dell’esposizione del primo arazzo è stata ribadita con forza il 5 ottobre scorso, giorno in cui il pubblico ha potuto ammirare il debutto ufficiale del secondo e del terzo arazzo. Le due opere sono state issate dal basso e hanno lentamente svelato il loro contenuto tra gli applausi dei presenti. All’esibizione hanno partecipato anche questa volta Baillie Tolkien, assieme al figlio Adam, che ha dato il primo taglio ai fili del telaio e ha lodato le capacità degli artigiani di Aubusson.
Se il primo arazzo riproduceva una scena proveniente da Lo Hobbit, il secondo e il terzo si rifanno alla mitologia e alle narrazioni del Silmarillion. Uno di questi rappresenta l’acquerello Halls of Manwë – Taniquetil, realizzato nel 1928, in cui Tolkien ci conduce, attraverso una raffigurazione a più livelli, fino alle dimore del Signore dei Valar, Manwë, e della sua sposa Varda sulla vetta di Taniquetil, la montagna più Baillie Tolkien a Aubussonalta di Arda. L’arazzo è stato realizzato dall’Ateliers Pinton di Felletin, città gemellata con Aubusson. La terza creazione mostra sempre un acquerello, questa volta del del 1927, intitolato Glórund sets forth to seek Túrin, nel quale si può ammirare il Padre dei Draghi partire alla ricerca di Túrin, il cui destino sarà tragicamente segnato, insieme a quello della sorella e sposa Niënor, dal loro ultimo e fatale incontro col drago ingannatore. Questo terzo arazzo è stato realizzato presso l’atelier della Cité internationale de la tapisserie di Aubusson.

Tesori ancora da tessere

Ancora dieci arazzi e un tappeto aspettano di essere tessuti dagli artigiani del piccolo comune francese:
Disegno preparatorio - Lettere di Babbo Natale - Aubusson– Lettera da Babbo Natale, 1926
– Lettera da Babbo Natale, 1928
– Lettera da Babbo Natale, 1933
Mithrim
The Trolls
Rivendell
Bilbo woke up with the Early Sun in his Eyes
Conversation with Smaug
The Forest of Lothlórien in Spring
Orthanc
– tappeto Númenóreano

Baillie e Adam Tolkien hanno avuto la fortuna di vedere il cartone preparatorio del primo arazzo della serie de Le lettere da Babbo Natale, la cui realizzazione sarà, come per gli altri, aperta al pubblico.
La collezione completa degli arazzi verrà presentata in un mostra nel 2021.

Lorenzo Pierangeli

ARTICOLI PRECEDENTI:
– Leggi l’articolo Aubusson, gli arazzi della Terra di Mezzo
– Leggi l’articolo Tessere la Terra di Mezzo: la prima opera

LINK ESTERNI:
– Vai al sito della Cité internationale de la tapisserie
– Vai al sito della Tolkien Estate
– Vai alla pagina facebook della Cité internationale de la tapisserie
– Vai al sito dell’Ateliers Pinton

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.