Scrivere in elfico

Tatuaggio in elfico, in TengwarSembra che abbia un grande successo, soprattutto negli USA, un’applicazione per iPhone che permetterebbe di scrivere in tengwar (il metodo di scrittura inventato da J.R.R. Tolkien), consentendo poi di condividere i testi scritti su Facebook. L’immagine qui sopra rappresenta il braccio di un idiota che avrebbe voluto tatuarsi il proprio nome, Dennis, scritto in tengwar, ma che invece si trova marchiato a vita con la scritta chfwwsng. Come idea sembra carina: l’applicazione coniuga il fascino (a dire il vero piuttosto elitario, lo ammettiamo) della scrittura elfica a due fenomeni all’apice della loro parabola mediatica, come il melafonino e il social network del momento.

Attenti alle imitazioni

App per iPhone per scrivere in elficoMa è proprio tutt’oro quello che luccica? La descrizione sommaria dell’applicazione recita «usa la sintassi e la grammatica originale della scrittura Tengwar inventata da J.R.R. Tolkien». Non per fare i pignoli… Anzi, no: proprio per fare i pignoli, la grammatica e la sintassi possono appartenere a un linguaggio, non certamente a un sistema di scrittura. Non abbiamo al momento un iPhone disponibile per testare l’applicazione, ma possiamo forse azzardare un commento sulla base delle immagini che compiaono nella gallery del sito. Una in particolare, riprodotta qui a lato, ci ha colpito, poiché la scritta che in essa appare non significa assolutamente nulla: è un’accozzaglia di lettere messe a caso, senza logica e senza estetica; se proprio ne volete una trascrizione, più o meno potrebbe essere: wldwyye’e gw kldercnkldk. Non crediamo sia necessario dirlo, ma a scanso di equivoci: questo non è elfico.

teng_giulAltre due immagini, quelle riportate qui sotto, sembrerebbero esempi di scrittura in corso; peccato che, anziché “Giuly” e “Giulia”, come potrebbe sembrare, le due scritte in tengwar recitino rispettivamente guzhe e guzhuo. Gli sviluppatori, sul sito, suggeriscono addirittura di usare l’applicazione come ispirazione per farsi un tatuaggio, oppure per «scrivere in elfico nelle fedi nuziali»; noi suggeriamo invece di chiedere sempre a un esperto, possibilmente a uno che le tengwar le sappia usare veramente. Giusto per non fare lo stesso errore di Dennis.

Lorenzo Gammarelli

.

.


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

26 Comments to “Scrivere in elfico”

  1. chiara deambrosis ha detto:

    buongiorno… vorrei sapere come scrivere in elfico i nomi propri ‘ETTORE’ e ‘VIOLA’.. non vorrei sbagliarmi… li vorrei ricamare… grazie mille

  2. alessandro ha detto:

    è possibile sapere come si scrive il nome alessandro in carattere elfico tengwar?grazie

  3. Alessia ha detto:

    Chiedo cortesemente traduzione dei nostri nomi Alessia Lorenzo Davide per tatoo. Grazie per aiuto.

  4. Norbert ha detto:

    Alessia, trarduli in quale lingua?

    Se intendi trascriverli in lettere elfiche (tengwar) ti conviene contattare Roberto Fontana, scrivendogli a roberto.fontana@jrrtolkien.it.

  5. Roberto Fontana ha detto:

    A tutti quelli che chiedono scritte in elfico… ricordo (come è ben spiegato nell’articolo) che non ha nessun senso chiedere di TRADURRE in tengwar. Il tengwar è un alfabeto, cioè un sistema di scrittura, può essere per qualsiasi lingua (anche l’italiano) mper riprodurre una serie di suoni. Questa operazione si chiama TRASLITTERAZIONE e non è una traduzione, altrimenti si potrebbe anche dire che le scritte in gotico sulle insegne e nelle pubblictà sono tradotte in gotico: assurdo, no?
    Si può invece TRADURRE in Quenya o Sindarin, le due lingue elfiche per eccellenza, usando il nostro alfabeto normale, e POI, per completezza, scrivere la traduzione usando i caratteri dell’alfabeto Tengwar.
    Chiedo perciò a tutti gli amici che mi scrivono per avere consigli, di valutare bene prima di scriveremi cosa desiderano avere (traduzione? traslitterazione? traduzione+traslitterazione?).
    E per favore, non chiedetemi di tradurre in Tengwar…

  6. Giuliano ha detto:

    Salve,
    ho visto l’articolo e ho provato a scrivere il mio nome (Giuliano) in caratteri Tengwar ma mi rimane qualche dubbio sulla correttezza del risultato ottenuto. Il dubbio riguarda la traslitterazione della prima parte del nome (GIU); è corretto scriverlo con il carattere anga per la g dolce e sopra il tehtar per la u omettendo la vocale i oppure è meglio scriverlo con il tengwa anca e sopra il tethar per la vocale i ed di seguito mettere la u su un portatore?
    Grazie

  7. Norbert ha detto:

    Ciao Giuliano

    anche a te suggerisco di contattare Roberto Fontana, il nostro esperto di lingue elfiche, all’indirizzo roberto.fontana@jrrtolkien.it

  8. Diego ha detto:

    Cortesemente vorrei avere sia la traduzione che la traslitterazione. Inoltre vorrei sapere anche la data 24/08/2013 nel calendario elfico. Ringrazio anticipatamente

  9. Fabio ha detto:

    Salve vorrei la traduzione + trasliletterazione per un tatuaggio delle parole “coraggio” e “speranza” in quenya

  10. Fabio ha detto:

    Grazie in aticipo

  11. Norbert ha detto:

    Ciao Fabio
    come scritto in altri commenti, prova a contattare il nostro esperto in lingue elfiche, Roberto Fontana.

    La sua mail è roberto.fontana@jrrtolkien.it

    Buon anno

  12. neve ha detto:

    buongiorno vorrei sapere come si scrive “SARO’TUA PER SEMPRE” in elfico in quanto devo fare un tatuaggio e non voglio sbagliare…GRAZIE

  13. Cancer ha detto:

    Salve…
    vorrei sapere come si scrivono alcune parole:
    so che Difensore si scrive Beriadir in sindarin e Varyanon in quenya, ma se volessi scriverli con i rispettivi caratteri come verrebbero?
    E se volessi scrivere “rinoceronte d’argento” e “corno d’argento”??? (corno inteso come quello del rinoceronte, non del toro)
    forse le ultime due non sono traducibili, ma spero che almeno Difensore possiate scrivermelo
    chi mi può aiutare? alex_cancer89@msn.com

  14. marinaaaa ha detto:

    Salve io volevo tradurre una piccolo testo diciamo un “preghiera”in carattere elfico c’è qualcuno che potrebbe tradurla?

  15. Christian ha detto:

    Ho contattato il signor Fontana, ma volevo sapere se il vostro servizio è ancora disponibile o meno, grazie mille

  16. Serena ha detto:

    Buongiorno
    io avrei necessità di tradurre due parole, quali: “comunque” e “dovunque”
    E vorrei essere assolutamente certa – come molte altre persone leggo qui, di non tatuarmi una castroneria.. io non so molto bene la differenza tra i vari linguaggi elfici.. Se qualcuno è disponibile a schiarirmi la cosa gliene sarei molto riconoscente!

    Grazie mille
    Buona giornata

    Serena

  17. Valentina Zamperoni ha detto:

    Buongiorno a tutti!!
    Vorrei gentilmente chiedere se potreste tradurmi in elfico il nome “Martino”. Vorrei farlo come tatuaggio, e prima di scrivere qualcosa che non assomiglia neanche un po’ a questo nome, chiedo, dato che ci sono molte lingue elfiche.

    Spero che qualcuno sappia aiutarmi.
    Grazie mille!

    Valentina

  18. martina ha detto:

    ciaoooo….volevo chiedere se qualcuno riusciva a tradurmi “diamante” in linguaggio elfico. grazie mille!!!

  19. Norbert ha detto:

    Per prima cosa devi scoprire se lo vuoi tradotto in Sindarin o in Quenya.
    Indi devi trovare ualcuno che sia dotto in tale idioma.
    O lo vuoi traslitterato? O Tradotto e poi traslitterato

    Essendo ignorante non posso aiutarti.
    Guarda nei messaggi precedenti; trovera l’indirizzo di Roberto Fontana – prova a chiedere a lui

  20. Sonia ha detto:

    Lorenzo Gammarelli,mi sembra di capire che l’esperto di cui parli sia proprio tu!!!!! Quindi ti prego… AIUTAMIIII!!!! Stiamo cercando da mesi di trascrivere i nostri nomi e la data del matrimonio in elfico per poterli incidere sulle nostre fedi! Non voglio certo ritrovarmi con una scritta senza senso per sempre!!! Abbiamo un po paura a fare da soli ,appunto per questo ti chiedo aiuto!!!! TI PREGO!!! I nostri nostri nomi sono Sonia e Nicolò e la data è 12/06/2016. Oppure se conosci qualche sito affidabile…intanto,ti ringrazio!!!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Hobbiton XX, Comastri: «L’elfico che passione» « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni
  2. Le lingue degli Elfi ad aprile a Modena « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  3. Il 20 a Bologna il corso di elfico « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  4. Il 30 marzo le lingue degli Elfi a Modena « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.