Tolkien all’università: ne parla Antonio Faeti

Antonio FaetiA piccoli passi, J.R.R. Tolkien entra anche nell’università italiana. E se il buongiorno si vede dal mattino, come dice un vecchio adagio, allora si può ben sperare. Lunedì 18 febbraio 2013, alle ore 10 il l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’università di Bologna ospiterà un incontro con Antonio Faeti dedicato allo scrittore inglese scomparso quarant’anni fa, per ragionare sull’eredità che ha lasciato con la pubblicazione dei primi libri di letteratura fantastica di successo planetario, libri a cui tanti autori si sono successivamente ispirati e che non smettono di dare vita a rivisitazioni di tutti i tipi. Il relatore è uno dei massimi esperti italiani di letteratura per ragazzi.

Tra ragazzi, favole e disegni

Antonio Faeti«Cosa facciamo quando non porgiamo libri ai bambini? Come li lasciamo quando l’Isola non trovata, per molti di essi, trovata non sarà mai? Quando l’azzurro mare di Tenerife per molti di loro non brillerà, non avrà colori. Li lasciamo in un’alterità sgomenta, povera. Miserevole sul piano immaginativo. Di che cosa li priviamo? Li priviamo della possibilità di “giocarsela”. E come se non avesse senso, e c’è l’ha ed è enorme, di giocarsela nella vita […] L’ermeneutica è la scienza dell’interpretazione imparata da piccoli, che si impara da subito quando ci vengono lette le storie prima di dormire. La meraviglia della letteratura per ragazzi è che non vuol mai dire nei suoi capolavori qualcosa di assertivo. Lascia sempre una sorta di “appetito dubbioso”, una sorta di “domanda imperitura”. Per questo ci deve essere la lettura serale, quella vecchia, fatta sui classici della letteratura per ragazzi. Per aver quel privilegio». Basterebbe questo breve estratto da una sua conferenza per capire subito che Faeti è uno studioso che si è avvicinato alla letteratura per ragazzi senza preconcetti, anzi con il rigore scientifico che merita. Antonio Faeti è nato a Bologna nel 1939. È stato maestro di scuola elementare per sedici anni, fondatore della cattedra di letteratura per l’infanzia, professore universitario della Facoltà di Scienze della Formazione dell’università di Bologna per venticinque anni e dell’Accademia di Belle Arti per otto, dove ha insegnato Grammatica della Fantasia e Storia dell’Illustrazione. Grande pedagogo e narratore, ha pubblicato una quarantina di libri, tra saggi e romanzi, ha scritto per le più prestigiose riviste di critica e ha diretto diverse collane editoriali per l’infanzia. Da anni presiede la giuria del «Bologna Ragazzi Award» alla Fiera internazionale del Libro per ragazzi di Bologna.

Una lezione per adulti e ragazzi

Libro: cop "Guardare le figure" di Antonio FaetiAll’Università Antonio Faeti teneva in gran conto le matrici popolari della lettura seriale: dal feuilleton de I misteri di Parigi, ai fumetti, ai generi letterari, dal fantastico al noir. La serialità è elemento costitutivo di questo tipo di letteratura ed è stata studiata sotto
diversi aspetti. La sua fama si è estesa a livello internazionale quando, nel 1972, vide la luce la prima edizione del suo libro Guardare le figure – Gli illustratori italiani dei libri per l’infanzia. Nessuno aveva ancora avviato una riflessione del genere. E a ben vedere, a distanza di quarant’anni, pochi l’hanno saputa davvero proseguire. Antonio Faeti può a buon diritto essere definito l’insuperato scopritore di questo mondo. Di quest’ultimo, tra le innumerevoli lezioni, quella che si può riproporre in chiave sintetica è un approccio al bambino che legge l’immagine di un libro che lo vede «artefice, competente e capace di stare nella complessità soffermandosi, su alcuni dettagli a lasciandosi avvolgere dal mistero e infatuare dall’allusione». Lo scenario da esplorare è definito dalla presenza di un bambino attivo e di un libro capace di sedurre, problematizzare, attivare la mente. Tutto questo per dire che lunedì 18 febbraio, Antonio Faeti avrà sicuramente qualcosa di interessante da dire sull’autore del Signore degli Anelli. Il noto studioso aveva parlato dell’autore del Signore degli Anelli già in una conferenza di l’anno scorso (il 7 maggio 2012), all’interno del ciclo «Il principe Ireneo», La libertà di evadere, in cui trattava il tema del fiabesco in Tolkien, Lewis, Saki, Wilde e Hughes. Questa sarà la prima volta che l’esperto italiano si occuperà di J.R.R. Tolkien…

Conferenza su Tolkien di Antonio Faeti

GUARDA IL VIDEO:

– Vai al sito di Antonio Faeti
scarica in formato stampabile i consigli di lettura di Antonio Faeti
– Vai al sito dell’università di Bologna
– Vai alle lezioni di letteratura fantastica di Faeti dal 2007 al 2011

La Fondazione ha reso fruibili al pubblico le 100 lezioni in formato DVD tenute dal Prof. Antonio Faeti durante i quattro corsi promossi presso Casa Saraceni dall’ottobre 2007 al maggio 2011. Il trailer dei corsi di letteratura per l’infanzia è disponibile sul canale You Tube della Fondazione Carisbo: http://www.youtube.com/user/fondazionecarisbo. Si potrà fare domanda presso la Biblioteca di Arte e Storia San Giorgio in Poggiale, via Nazario Sauro 20/2 a Bologna, tel. 051-19936361, biblioteca@genusbononiae.it e ascoltare (o riascoltare) le sue lezioni, presso postazioni appositamente adibite all’interno della struttura. Orari al pubblico: lunedì – venerdì, dalle ore 9 alle 15;  sabato dalle 9 alle 13.

I corsi disponibili sono i seguenti:

ITINERARI DEL FIABESCO
25 lezioni sul fantastico, sull’immaginario e sulle nostre specifiche radici [2007-2008]

GLI ETERNI DEL SOGNO
25 lezioni sulle icone, i personaggi, i temi ricorrenti dell’immaginario collettivo [2008-2009]

LE DOPPIE NOTTI DEI TIGLI
25 lezioni per far leggere gli adolescenti (ma anche: i 25 libri che non
possiamo non aver letto da ragazzi) [2009-2010]

IL PROFUMO DEL NAGATAMPO
25 lezioni su Emilio Salgari e il suo immaginario a 100 anni dalla morte [2010-2011]

.

 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Trackbacks/Pingbacks

  1. Antonio Faeti su J.R.R. Tolkien:«La sua eredità è immensa» « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.