Contest Éowyn e il Nazgûl: la terza settimana

Bollino 1: Eowyn e il NazgulAnche la seconda settimana di contest è passata. Questa volta è stata più difficile, le illustrazioni erano di una fattura più elevata e, dai vostri commenti si capisce che siamo riusciti a stuzzicare il vostro interesse. Siete partiti dal considerare il pathos della scena, al trovare Douglas ed il suo stile manierista. Avete sottolineato il gioco di luci ed ombre di Martin, il contrasto di colori caldi e freddi di Sharam e la tensione del corpo di Eowyn che si avverte dalla posizione delle spalle e dello scudo appoggiato al viso, nell’illustrazione di Meinerding. Che dire poi dei commenti degli esperti con accenni alle chine liberty di Kay Nielsen e di Aubrey Beardsley con contaminazioni manga, e alle scene evocative che non fanno vedere ma fanno intuire… Dobbiamo farvi i complimenti, leggere i vostri commenti è sempre un piacere immenso, soprattutto perché date spunti importanti (mi sono presa i nomi degli artisti da voi menzionati!)
La sto’ tirando per le lunghe? Volete sapere chi ha passato il secondo sbarramento??
Oliver MeinerdingEbbene, sono stati contati i voti ed ecco qui i quattro posti del podio:
4° POSTO: Eddie Sharam con il suo contrasto di colori caldi e freddi e con lo sguardo della nostra eroina che la fa da padrone
3° POSTO: Dagmara Matuszak devo dire la mia preferita, molto cupa si avverte la tensione del momento, ma la luce della speranza illumina Eowyn
2° POSTO: Allen Douglas il nostro richiamo ai GDR e alle illustrazioni del MERP… con il suo tratteggio evidente.
1° POSTO: Oliver Meinerding la sua realizzazione sapiente ed incisiva, il miglior senso del pathos, le cariche dei cavalieri e le bandiere ghermite dal vento sullo sfondo… l’apoteosi!

Terza manche

"Eowyn" di Luis F. BejaranoOra passiamo alla terza fase. E dato che vi siete dimostrati così bravi, ed anche perché bisogna far vedere il meglio delle illustrazioni, abbiamo deciso di farla ancora più difficile. Devo dire che questa volta ci sono alcuni autori italiani, molto bravi a mio modesto parere, che non hanno nulla da invidiare agli autori di altri Paesi. Alcuni di loro sono molto conosciuti, altri sono nomi nuovi. A voi l’ultima sentenza. Come al solito, potete esprimere la vostra classifica qui sotto nei commenti all’articolo, oppure sul gruppo FaceBook dell’Associazione romana studi tolkieniani, direttamente sotto il post sul gruppo. Sotto la gallery, c’è la lista dei link al sito o al blog dell’illustratore. La prossima settimana si chiuderanno le eliminatorie e si passerà alla finale. Come diceva una famosa band: There can be only one. E sarete voi a decidere.

GUARDA LE ILLUSTRAZIONI DA VOTARE:

Ecco il terzo gruppo di artisti in lizza:
Cory Godbey
Donato Giancola
Federico Piatti e il suo blog
Greg Opalinski
Herman Lau
Jesse Robertson
Nacho Molina
Nick Deligaris
– Il blog di Nick Robles
Nicolas Delort
Nicole Cardiff e il suo account twitter
Panagiotis Vlamis
Preston Stone
Sand Gonzaga
Steve Palenica
Timo Karhula
Tiziano Baracchi
Ture Ekroos
Tyler Ellis
Ven Locklear
Jan Guo
David Wyatt

ALTRI ARTICOLI:
– Vai alla Ar(s)T Contest: Prima giornata delle eliminatorie
– Vai alla Ar(s)T Contest: Seconda giornata delle eliminatorie

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

15 Comments to “Contest Éowyn e il Nazgûl: la terza settimana”

  1. Jalila ha detto:

    indecisissima tra Robertson (atmosfera), Godbey (stile) ed Ekroos (punto di vista). Se ne possono votare tre? 🙂

  2. Norbert ha detto:

    Questa volta ho trovato arduo scegliere

    1. Giancola (ho un debole per i disegni di Giancola)
    2. Guo (come si fa a non votarlo?)
    3. Vlamis (principalmente per lo scudo che va in frantumi)

    Ma mi son piaciute alcune cose anche di Baracchi, di Deligaris (s’è giocato il mio terzo posto per un soffio) e altri ancora

  3. Barbara ha detto:

    Guo: Adoro l’effetto vetrata, perché oltre a fornire con grande accuratezza moltissimi dettagli sulla narrazione, pone la storia in una dimensione temporale lontana, antica, ma anche eroica o mistica (dipende dai punti di vista), un po’ come entrare in un luogo di culto.

    Opalinsky: coglie quel (brevissimo?)attimo di attesa tra il lacerante dolore per l’agonia del re Théoden e la decisione di combattere. Tenerissima la mano bianca sul corpo del re, protettiva e affettuosa ( […non era del tutto abbandonato]).

    Deligaris: spettrale e maestoso, ha l’unico difetto di non evidenziare la femminilità della Nostra. Altrimenti sarebbe perfetto.

  4. Dario ha detto:

    – Greg Opalinski
    – Donato Giancola
    – Preston Stone

  5. devero ha detto:

    Per me, stavolta scelgo Ellis, Giancola ma soprattutto Jan Guo.

    Vlamis resta escluso con dispiacere.

  6. Gwindor ha detto:

    Cory Godbey
    Donato Giancola
    Ture Ekroos

  7. Hirilaelin ha detto:

    Il mio podio va a:

    1. Jia Guo
    Come ha scritto Norbert: come si fa a non votarlo? Le sue illustrazioni/vetrata sono una ventata di novità nell’illustrazione tolkieniana e, soprattutto, sono bellissime. Ogni tavola racconta un’intera storia, segue diversi personaggi e si può leggere come un libro.

    2. Cory Godbey
    Le linee sono forti, d’impatto, ma allo stesso tempo fluide. Un grazia quasi liberty in mezzo a colori cupi. Questo mix rende il tutto molto dinamico.

    3. Sand Gonzaga
    Mentre la maggior parte degli illustratori sceglie per questo duello delle inquadrature esasperate o almeno dinamiche, qui lo scontro è letteralmente frontale, con i due personaggi di profilo. Sembra l’attimo di silenzio prima del fragore delle armi.

    • Erin ha detto:

      E pensare che c’era chi aveva dubbi per la scelta di inserire Guo nel contest…
      : )
      … e invece…

      • Roberto ha detto:

        Io però dissento, Hiri, sulla novità dello stile. C’era, ahime, un ragazzo che non è più fra noi, Andrea Vigolo mi pare si chiamasse, che aveva fatto immagini del genere, soprattutto sullo Hobbit e con colori molto più tenui e meno chiassosi di quelli di Guo. 🙂

  8. 1) Godbey
    2) Piatti
    3) Robertson

  9. Roberto ha detto:

    Ecco i miei voti:
    1) Piatti in assoluto su tutti. Mi piace l’evanescenza della scena, come fosse colta con un’istantanea di una macchina fotografica.
    2) Vladmis è invece quasi un vetro infranto… Bellissima
    3) Godbey e qui ritorniamo al gioco di ruolo. La mia cultura viene da lì non posso non trovarlo bello! 🙂

    Ciao!
    Roberto

  10. Luca ha detto:

    1. Guo
    2. Giancola
    3. Vlamis

  11. Stefano ha detto:

    Opalinski, Guo, Karhula

  12. Erin ha detto:

    At last but not at least…

    Ebbene sì, sono fissata con la luce. Ed ecco le mie preferenze:

    1. Robertson. Non è delineata la scena, si basa essenzialmente su un punto focale: la luce che illumina il viso ed i capelli di Eowyn. Il resto è tenebra con qualche sprazzo dorato sulla cavalcatura del Nazgul. Me ne sono innamorata appena vista

    2. Baracchi. Nella scena c’è tutto e, a differenza di altre illustrazioni il Re Nazgul è in ginocchio a terra, con la spada conficcata nella gamba destra. Eowyn lo sovrasta con il braccio sinistro spezzato e piegato con la mano inerte. Sul suo volto, leggermente adombrato dalla sporcizia si intravedono i solchi delle lacrime. Ma il suo sguardo è determinato. In più sullo sfondo si notano gli olifanti all’attacco…. che meraviglia ogni minimo particolare è stato studiato. Complimenti!!

    3.Stone. Come avrete capito mi piacciono le visuali strane. In questo caso l’occhio viene preso dalla mano guantata di Eowyn che tiene l’elmo. Lo stringe con forza. Anche se non si vede il viso dell’eroina, questa è un’immagine che sprigiona potenza e non paura. Il Nazgul sembra lontano e vicino allo stesso tempo. Molto bella.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Éowyn Ar(s)T Costest: e infine il vincitore è… « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni
  2. Baracchi: «Tolkien? Una sfida per l’artista» « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.