Roma, c’è anche Tolkien al Circolo Scandinavo

Circolo Scandinavo di Roma 03I fiordi, i mari in tempesta e le aspre scogliere, ma anche le avventure fiabesche di creature magiche e le saghe dei popoli antichi che piacevano tanto a J.R.R. Tolkien e che tornano anche nelle sue opere, ispirano oggi anche il rock progressive scandinavo. Il 14 ottobre dalle 15 alle 18,30 sulla meravigliosa terrazza del Circolo Scandinavo di Roma, in via della Lungara 231, verrà presentata la stagione di concerti e manifestazioni culturali del Live eXperiment, l’associazione che da anni organizza concerti con band nordiche. E un piccolo spazio sarà dedicato anche all’autore del Signore deli Anelli e all’AIST.

I Paesi nordici e l’arte

Circolo Scandinavo di RomaIl Casino di Vigna Farnese a Roma con il bellissimo giardino di Villa Farnesina è conosciuto appunto anche come Circolo Scandinavo. La casa dell’artista è un vicino di Villa Farnesina e si trova di fronte a Palazzo Corsini dove la regina svedese Christina ha trascorso gli ultimi 35 anni della sua vita. Il palazzo divenne residenza artistica negli anni Sessanta. Grazie alla convenzione stipulata con il Consiglio Nordico dei Ministri nell’ambito del programma per il sostegno alla mobilità e la residenza, il Circolo Scandinavo a Roma offre agli artisti Nordici uno studio dove lavorare e vivere, spazi comuni attrezzati con cucina, accesso internet e una vasta collezione di libri e opere d’arte.
Circolo Scandinavo di RomaIl programma di residenza artistica è aperto ad artisti di Danimarca, Svezia, Islanda, Norvegia, Finlandia, Isole Faroer, Groenlandia, Isole Aland. Gli artisti selezionati sono provenienti dal mondo della letteratura, dell’arte visiva, scenica, cinematografica, e della danza.
Lo staff del Circolo Scandinavo lavora per garantire continue occasioni di dialogo professionale e l’interazione tra le culture nordiche e la cultura italiana, occupandosi anche di organizzare eventi per i residenti promuovendo, così, il lavoro degli artisti Nordici in ambito internazionale. È proprio in questa cornice che si inserisce il Live eXperiment. Molto attesa sarà anche la presentazione delle band scandinave che suoneranno ai prossimi Live eXperiment, che verranno annunciate nella stessa occasione.

Il ricco programma

Locandina Live ExperimentSi inizia con la storia in video del progressive rock britannico, l’unico a diventare mainstream con Genesis, Pink Floyd e Yes, per arrivare al movimento musicale scandinavo, fiorente da decenni con moltissimi artisti e dischi pubblicati. Seguono le testimonianze di artisti italiani fortemente influenzati dalla musica rock scandinava: due giovani autori, Mattia Liberati degli Ingranaggi della Valle e Massimo di Paola de La Bocca della Verità, che racconteranno le loro esperienze e i loro progetti.
La musica scandinava verrà quindi analizzata dal punto di vista del fenomeno collezionistico, con Riccardo Maccari che mostrerà i pezzi più rari della sua collezione e racconterà aneddoti. Si andrà oltre la musica, con le opere di Daniela Ventrone, giovane pittrice già con moltissime mostre personali e un forte collegamento col mondo musicale, come autrice delle copertine di alcune band progressive rock. Dopo un piccolo rinfresco e finalmente il concerto acustico degli Ellesmere, che presentano il cd Les Chateaux de la Loire: Roberto Vitelli – composizione e chitarra, Alex Mevi – flauto, Fabio Bonuglia – tastiere, Marco Rossini – contrabasso.
Sergio LombardiSeguiranno due presentazioni, con rispettive intervista e ascolti: Acustica Medievale, storica band folk-prog degli anni ’70, presenta il leggendario disco omonimo, finalmente in cd –. Massimo Santantonio, chitarrista molto noto nell’ambiente della world music e omaggiato da grandi riviste come guitar player, presenta il suo nuovo cd From Rome to Yerevan and back. L’ultimo attesissimo evento sarà la presentazione del concerto del 28 ottobre, sesta giornata del festival internazionale Live eXperiment, che si preannuncia coraggioso come e più dei precedenti, fra classicismo e avanguardia. Attilio Virgilio, musicista e performer in Metropolis, Vannuccio Zanella, discografico e produttore di Aliante e Sergio Lombardi, organizzatore.

Tolkien e il Kalevala

Progetto KullervoProprio al centro di tutto questo ci sarà anche una parte dedicata a J.R.R. Tolkien. Tra gli incontri del pomeriggio verrà, infatti, concluso dal progetto multidisciplinare Kullervo, che propone un originale abbinamento fra il Kalevala, poema nazionale finnico e la passione che ne aveva Tolkien, con le composizioni di musica classica e l’imminente centenario dell’indipendenza della Finlandia, a cura di Alessandro Bottero, scrittore, critico e traduttore e di Roberto Arduini, presidente dell’AIST.
Il progetto multidisciplinare Kullervo coinvolge la musica, con il Kullervo del compositore finlandese Jean Sibelius, che scrisse molti altri pezzi ispirati al Kalevala. Sebbene Sibelius lo abbia ritirato appena un anno dopo la sua trionfale prima esecuzione, Kalevala (Il Cerchio)il poema sinfonico è intriso della stessa fascinosa atmosfera che avrebbe caratterizzato i capolavori successivi, tratteggiando con efficacia una tragica leggenda popolare finlandese che narra il dramma di un cavaliere cresciuto senza famiglia che, dopo avere scoperto che la donna che aveva sedotto era sua sorella, si uccide gettandosi sulla sua spada. Nonostante la tragicità della vicenda, Kullervo è un’opera di straordinaria bellezza, che riesce a evocare le suggestioni del paesaggio finlandese offrendo all’orchestra la possibilità di sfoggiare tutta la sua ricchezza timbrica.
Per quanto riguarda la letteratura e Tolkien, proprio quest’anno è stato pubblicato La storia di Kullervo in inglese e nell’edizione italiana edita da Bompiani (pagg. 248, euro 19, a cura di Verlyn Flieger, trad. Luca Manini), scritto tra il 1912 e il 1914 da J.R.R. Tolkien quando era ancora giovanissimo e frequentava l’università. Si torna qui ai tempi in cui la Terra di Mezzo nemmeno esisteva e lo stesso Tolkien era uno studente all’Exeter college di Oxford. The Story of Kullervo di TolkienIl futuro scrittore fu, infatti, influenzato in giovane età dall’esempio di Elias Lönnrot, lo studioso e ricercatore del Kalevala finlandese, di cui dissero che fu «un uomo solo, che procedendo a tutta velocità, ha creato per noi un’eredità culturale» (Green Suns and Faërie: Essays on J.R.R. Tolkien, p. 181). Tolkien riuscì a passare dalla mera imitazione a un’invenzione di un racconto originale. Verlyn Flieger lo spiega bene nell’intervista che le abbiamo fatto ad agosto: : «Volevo sottolineare il punto che il personaggio Túrin Turambar di Tolkien non proviene dal Kullervo del Kalevala, come le persone tendono a pensare. È scaturito, invece, dal personaggio di Kullervo che è il protagonista di questo libro, un personaggio che è già distante da quello di Kalevala e la cui esistenza ha permesso a Tolkien di essere libero di sviluppare ulteriormente Túrin».

Ecco il programma nel dettaglio:
LIVE EXPERIMENT PRESENTAZIONE DELLA STAGIONE 2017-2018

– 15:00 WHAT’S PROGRESSIVE ROCK?
Breve storia in video della corrente rock più innovativa e romantica
– 15:10 WELCOME TO SCANDINAVIAN PROG ROCK
Presentazione del movimento prog rock scandinavo con ascolti selezionati
– 15:30 COLLECTING SCANDINAVIAN ROCK RECORDS
Il rock scandinavo come fenomeno collezionistico – con Riccardo Maccari, collezionista musicale
- 15:45 INFLUENCE OF SCANDINAVIAN PROG ROCK
La musica rock scandinava come ispirazione artistica – con Mattia Liberati, compositore e musicista degli Ingranaggi della Valle
– 16:00 INFLUENCE OF SCANDINAVIAN PROG ROCK
La musica rock scandinava come ispirazione artistica – con Massimo di Paola, compositore e musicista de La Bocca della Verità
– 16:15 PROGRESSIVE FANTASY ART
La pittrice Daniela Ventrone e le sue opere, fra musica e mito
– 16:30 SCANDINAVIAN MUSIC & HISTORY
Presentazione del progetto multidisciplinare Kullervo, che propone un originale abbinamento fra il poema nazionale finnico e la passione che ne aveva Tolkien con le composizioni di Sibelius e l’imminente centenario dell’indipendenza della Finlandia – con Alessandro Bottero, scrittore, critico e traduttore e Roberto Arduini, giornalista, studioso e presidente AIST
– 16:45 BUFFET – Piccolo rinfresco con snack & drink sulla terrazza
– 16:45 CONCERTO ACUSTICO
Ellesmere presenta il cd “Les Chateaux de la Loire”: Roberto Vitelli – composizione e chitarra, Alex Mevi – flauto, Fabio Bonuglia – tastiere, Marco Rossini – contrabasso
– 17:20 PRESENTAZIONE CD
Acustica Medievale, storica band folk-prog degli anni ’70, presenta il leggendario disco omonimo, finalmente in cd – intervista e ascolti
– 17:35 PRESENTAZIONE CD
Massimo Santantonio, chitarrista molto noto nell’ambiente della world music e omaggiato da grandi riviste come Guitar Player, presenta il suo nuovo cd “From Rome to Yerevan and back” – intervista e ascolti
– 17:50 LIVE EXPERIMENT 6
Presentazione del concerto del 28 ottobre, sesta giornata del festival internazionale Live eXperiment Attilio Virgilio – musicista e performer in Metropolis Vannuccio Zanella – Discografico e produttore di Aliante. Sergio Lombardi – organizzatore
– 18:20 NEXT SCANDINAVIAN ROCK CONCERTS
Presentazione delle band scandinave che suoneranno ai prossimi Live eXperiment
– 18:30 FINE EVENTO
 

ARTICOLI PRECENDENTI
– Leggi la prima parte dell’intervista a Verlyn Flieger
– Leggi la seconda parte dell’intervista a Verlyn Flieger
– Leggi l’articolo Esce in Italia La Storia di Kullervo

LINK ESTERNI
– Vai al sito di Circolo Scandinavo
– Vai alla Pagina Live eXperiment
– Vai alla pagina dell’evento Welcome to Scandinavian Prog Rock!

 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.