Edito da Bompiani «La Caduta di Artù»

Libro: "La Caduta di Artù" bollinoDopo una lunga serie rinvii, esce oggi per Bompiani in italiano La Caduta di Artù, opera inedita e frammentaria di J.R.R. Tolkien, curata dal figlio Christopher. Sul nostro sito ne abbiamo seguito tutta l’evoluzione, parlandone approfonditamente fin dalla primissima segnalazione quando, anche se solo in sordina, nel luglio 2012 era trapelata la notizia. Poi, ne demmo conferma ufficiale qui nel maggio 2012 smentendo tutta una serie di imprecisioni che giravano per il web. Pubblicammo poi un articolo approfondito il 23 maggio 2013, il giorno in cui il volume fu finalmente pubblicato negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Irlanda, Canada e Australia. In quell’occasione, pubblicammo l’introduzione di Christopher Tolkien al libro. Fu la gioia dei lettori, visto che come capita sempre ai nostri saggi, molte centinaia di voi hanno scaricato il nostro regalo. Dell’uscita italiana del volume parlammo pure nell’articolo dedicato alle uscite di questo autunno.
Nei suoi annunci (se ne può leggere uno qui a destra cliccando due volte sull’immagine), Bompiani ha rinviato più volte l’uscita del volume, dopo aver parlato genericamente di fine maggio, poi «a causa di problemi del traduttore» in autunno, Messaggio Bompiani 01poi annunciando l’uscita al 30 ottobre, e infine riuscendo a rispettare l’ultima data del 20 novembre, giusto in tempo per essere comprato dai nuovi lettori che conosceranno Tolkien vendendo il secondo capitolo dello Hobbit di Peter Jackson al cinema o le tante mamme e zie che entreranno in libreria per comprare a figli e nipoti la consueta strenna natalizia Bompiani.
In fondo all’articolo, trovate le immagini delle dichiarazioni ufficiali della casa edtirice.

Altre note

Christopher TolkienCosa dire di più su questo libro dopo averne parlato così tanto? L’opera fa parte di quelle riscritture moderne dei miti “nordici” (scandinavi e anglosassoni), a cui Tolkien si dedicò usando l’antica poesia allitterativa. The Fall of Arthur, infatti, altro non è che un divertissement, un esercizio di stile, un raffinato gioco letterario che però coinvolgeva molto il professore e lo portò a scrivere e riscrivere poemi che inserì anche nel mondo della Terra di Mezzo, come I Figli di Húrin. Tolkien si dilettò con l’inglese antico nel Ritorno di Beorhtnoth (The Homecoming of Beorhtnoth, ispirato al poema la Battaglia di Maldon e nelle sue versioni delle saghe norrene The New Lay of the Völsungs e The New Lay of Gudrún, anche se l’unico pubblicato durante la sua vita fu Sir Gawain e il Cavaliere Verde, scritto nell’inglese medio del XIV secolo e da lui reso nello stesso metro in inglese moderno. A quest’ultimo ora si collega idealmente The Fall of Arthur. Christopher Tolkien contribuisce al volume con tre saggi che esplorano il mondo letterario di Re Artù, rivelano il significato più profondo dei versi e il paziente lavoro che suo padre intraprese per portare il poema a una forma definitiva, e i collegamenti che si possono cogliere tra “The Fall of Arthur” e la più grande creazione di Tolkien, le opere che riguardano la Terra di Mezzo.

L’edizione italiana

Traduttori: Sebastiano FuscoCosa aggiunge la Bompiani a tutto questo?
Per fortuna, almeno non toglie nulla
, perché oltre la traduzione italiana, presenta il testo a fronte in lingua originale (in passato Bompiani non lo aveva inserito per poi fare una frettolosa retromarcia). La traduzione è stata affidata a Sebastiano Fusco, che si era già occupato della traduzione italiana di Sir Gawain e Il Cavaliere Verde, Perla e Sir Orfeo (edizioni Mediterranee). Il volume è rilegato e consta di 300 pagine. Unica nota dolente è la presenza totalmente superflua di una postfazione a firma di un noto giornalista in pensione, curatore delle opere del pensatore di estrema destra Julius Evola. Ecco, di seguito, la quarte di copertina: «Selvaggi cavalieri al galoppo, ruggire di tuoni, furia di marosi, nuvole che attraversano minacciose i cieli. E uno scenario nordico, che evoca antiche tradizioni leggendarie. Ma è anche lo sfondo di un poema inedito di Tolkien, curato dal figlio Christopher, a cui il Maestro pose mano pochi anni prima dello “Hobbit” ispirandosi alla celebre saga di Artù e della Tavola Rotonda. Il mitico re diventa qui il cavaliere dell’ultima resistenza all’invasione del male, l’epico difensore di un Occidente in crisi. La sua è una “guerra al destino”, incorniciata dai classici leit-motiv della famosa leggenda, ma rivissuti secondo nuove prospettive: l’amore tragico di Lancillotto, il fascino ambiguo di Ginevra, il dramma di Artù, l’eroismo di Galvano, le passioni dei membri della Tavola Rotonda».

Note editoriali

Libro: La caduta di ArtùTitolo: La caduta di Artù. Testo inglese a fronte

Autore: John R. R. Tolkien
Curato da: Christopher Tolkien
Traduttore: Sebastiano Fusco
Editore: Bompiani
Collana: I libri di Tolkien
Data di Pubblicazione: Novembre 2013
ISBN: 8845273733
ISBN-13: 9788845273735
Pagine: 300
Formato: rilegato

.
ARTICOLI PRECEDENTI:
- Scarica l’introduzione di Christopher Tolkien al libro
- Vai all’articolo Pubblicato all’estero “The Fall of Arthur”
- Vai all’articolo “The fall of Arthur” di J.R.R. Tolkien è ufficiale
- Vai all’articolo Presto pubblicato un inedito di Tolkien: “The fall of Arthur”

Le immagini degli annunci della Bompiani:


.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

1 Comment to “Edito da Bompiani «La Caduta di Artù»”

  1. Finrod scrive:

    “Unica nota dolente è la presenza totalmente superflua di una postfazione a firma di un noto giornalista in pensione…”, dev’essere Voldemort, visto che il nome fa così paura ;-)

Leave a Reply

 characters available

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.

site tracking with Asynchronous Google Analytics plugin for Multisite by WordPress Expert at Web Design Jakarta.