L’AIST al Roma Cartoon Festival 2017!

Roma Cartoon Festival 1Dopo il successo del Tolkien Day 2017 e le fortunate partecipazioni al Romics, ad Amarte con Tolkien Music e al 4Geek Festival col Tolkien Week-end, Roma torna ad offrire agli appassionati tolkieniani un’altra occasione di ritrovo: l’AIST prenderà parte al Roma Cartoon Festival, per la prima edizione del festival incentrato sui fumetti, sul mondo dell’animazione, sul cinema e sulla sfera ludica (ma non solo!). Il Roma Cartoon Festival si terrà dal 23 al 25 giugno presso il Guido Reni District (in Via Guido Reni 7).

Le iniziative targate AIST!

Simona Calavetta sketchingL’AIST porta la Terra di Mezzo al Roma Cartoon Festival, col suo stand ricco di un’accurata scelta di testi critici, opere tolkieniane, ma anche gadget quali magliette, spille e calamite. L’AIST non si limita però a questo, approfondendo l’illustrazione tolkieniana e l’elegante arte della scrittura elfica.
Gli artisti Andrea Piparo e Simona Calavetta, entrambe soci AIST, saranno presenti con le loro opere e terranno sessioni di live sketching, dove potrete ammirare come nascono le loro meravigliose illustrazioni.
Una volta al giorno, nelle tre giornate della manifestazione, presso lo stand AIST sarà possibile prendere parte ad una lezione su come gli Elfi scrivevano e contavano (per conoscere gli orari delle lezioni, non mancate di seguire gli aggiornamenti sull’evento facebook L’AIST al Roma Cartoon Festival).
Sarà inoltre presente la casa di Bilbo, lo scenario appositamente allestito per potersi fotografare di fronte alla porta della famiglia hobbit più famosa!

Gli ospiti del Roma Cartoon Festival

In linea con la tematica portante dell’evento, oltre all’area cosplay, all’area games e all’area espositori il Cartoon Festival ospiterà numerosi personaggi di spicco del mondo dell’arte grafica: l’animatore Masami Suda e disegnatori quali Emiliano Tanzillo, Marco Gervasio, Giada Perissinotto, Stefano Intini, Corrado Mastantuono, Gabriele Dell’Otto, Lorenzo Pastrovicchio e Camilla d’Errico.

Masami SudaMasami Suda (1943), veterano dell’animazione giapponese, nei primi anni sessanta comincia a lavorare per la Tatsunoko Production, fu animatore e disegnatore per le serie Mach Go Go Go (conosciuta anche col titolo di Speed Racer), Kagaku Ninjatai Gatchaman (Squadra Tecnologica Ninja Gatchaman), e disegnatore per Uchu No Kishi Tekkaman (Tekkaman, il cavaliere dello spazio). Successivamente collabora con la Toei Animation, per la quale realizza quella che è probabilmente la sua opera più famosa in Italia: la serie Seikimatsu Kyūseishu Densetsu – Hokuto No Ken, ovvero Ken il Guerriero. Relativamente al personaggio di Ken il Guerriero Suda ha realizzato moltissime illustrazioni, anche per il mondo videoludico. Negli anni ’80 si occupa di Ganbare Genki (Forza Sugar), Aishite Knight (Kiss Me Licia per la tv italiana), Time Patrol-Tai Otasukeman (I Predatori del Tempo) e i due film di animazione Dr. Slump: Hoyoyo! Space Adventure e Dr. Slump & Arale-chan Hoyoyo! Sekai Issuu Dai Race.

Gabriele Dell'Otto 1Gabriele Dell’Otto (1973), noto illustratore dedito in particolar modo al mondo dei supereroi, dopo un periodo come copertinista, nel 2004 esordisce come fumettista con la miniserie Guerra Segreta, coi testi di Brian Michael Bendis, pubblicata dalla Marvel. Sempre per la Marvel realizza le copertine della serie Annihilation (2006-2007) e le tavole di X-Force: Sex and Violence (2010). Nel 2014 pubblica la graphic novel Spider-Man: Family Business, scritta da Mark Waid.
Scopri di più sull’arte di Gabriele dell’Otto sulla sua pagina tumblr.

Corrado MastantuonoCorrado Mastantuono (1962), disegnatore di Tex, Topolino, Magico Vento, Pk e per la Disney, si diploma nel 1980 all’Istituto Nazionale per la Cinematografia e la Televisione come disegnatore di cartoni animati. Tra il 1980 e il 1989 si dedica alla realizzazione di cartoni animati. Nel 1990 debutta sulla rivista Eternauta e su Topolino, per poi passare a Minni & Company Giovani Marmotte, PK, MM. Dal 1993 collabora con la casa editrice Bonelli, occupandosi di titoli quali Nick Raider, Magico Vento e dal 2007 Tex. Nel 2004 esordisce nel mercato francese con il fantasy Elias il maledetto, edito in Francia da Humanoïdes Associés e in Italia da Vittorio Pavesio.
Scopri di più sull’arte di Corrado Mastantuono sul suo sito.

Il Roma Cartoon Festival è raggiungibile con la metro A, fermata Flaminio e poi tram 2 fermata Apollodoro, o con gli autobus 53 (fermata De Coubertin/Palazzetto dello sport), 168 (fermata MAXXI – Reni/Flaminia), 280 (capolinea Mancini) o 910 (fermata Flaminia/Reni).
L’ingresso giornaliero è di 10 euro, ridotto 7 per i cosplayers e 5 per i bambini tra i 3 e i 10 anni. L’abbonamento per tutti i giorni della manifestazione costa 22 euro.

Per ulteriori informazioni potete scrivere all’email info@romacartoonfestival.com o telefonare al numero +39 327 1965511.

ARTICOLI PRECEDENTI:
– Leggi l’articolo Tolkien Day 2017, un successo a Roma!
– Leggi l’articolo L’AIST al Romics 2017, ecco il programma!
– Leggi l’articolo Torna Amarte a Roma con Tolkien Music
– Leggi l’articolo Tolkien Week-end: a Roma il 22-23 aprile

LINK ESTERNI:
– Vai al sito del Roma Cartoon Festival
– Vai all’evento facebook L’AIST al Roma Cartoon Festival
– Vai al sito di Andrea Piparo
– Vai al blog di Simona Calavetta
– Vai alla pagina tumblr di Gabriele dell’Otto
– Vai al sito di Corrado Mastantuono

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.