Milano e Pordenone: il
9-10/2 si parla di Tolkien

Loredana Lipperini 02Venerdì 9 e sabato 10 febbraio, si terranno due eventi per gli appassionati tolkieniani del nord Italia: a Milano, presso il Civico Planetario, la sera di venerdì si terrà l’evento Il cielo di Tolkien, l’universo del Signore degli Anelli e sabato, a Pordenone Loredana Lipperini terrà la lezione La letteratura fantastica. King, Tolkien, Martin e altri mondi possibili, all’interno del corso di scrittura creativa Pordenonescrive.
Ecco tutti i dettagli!

Il 9 febbraio Il cielo di Tolkien a Milano

Varda and Manwe in Valinor - Ted NasmithVarda si allontanò dal consiglio, e guardò giù dalla cima del Taniquetil e vide la tenebra della Terra di Mezzo sotto le stelle innumerevoli, fioche e lontane. Quindi incominciò una grande opera, la maggiore fra tutte quelle compiute dai Valar da che essi erano giunti su Arda. Attinse le rugiade argentee dai tini di Telperion, e con esse creò nuove e più lucenti stelle per la venuta dei Primogeniti […] In quel tempo ella forgiò Carnil e Luinil, Nénar e Lumbar, Alcarinquë ed Elemmírë, e radunò assieme molte altre antiche stelle collocandole come segni nei cieli di Arda: Wilwarin, Telumendil, Soronúmë e Anarríma; e Menelmacar con la sua cintura scintillante, la quale preannuncia l’Ultima Battaglia che avrà luogo alla fine dei giorni.
(J. R. R. Tolkien, Silmarillion, Della venuta degli Elfi e della cattività di Melkor p. 67)

Il cielo di Tolkien - Planetario di MilanoTolkien dedicò grande attenzione a moltissimi particolari della sua creazione mitopoietica, al fine di renderla più credibile possibile: le stelle non fanno eccezione, ed anzi hanno un posto di particolare rilievo. Tanto amate dagli Elfi, le stelle della Terra di Mezzo sono ideate sul modello delle costellazioni realmente esistenti e al Civico Planetario di Milano durante l’evento Il cielo di Tolkien, l’universo del Signore degli Anelli sarà possibile osservare quanto c’è di reale della volta stellata tolkeniana, dove stelle che sorgono e tramontano, e le costellazioni ancestrali che si stagliano oltre la Terra permettono ai personaggi, e ai lettori più attenti, di orientarsi.
La serata sarà organizzata dall’associazione LOfficina del Planetario, nata nel 2005, composta da un gruppo eterogeneo di professionisti, di formazione tecnico-scientifica e umanistica, con esperienza pluriennale nel campo della divulgazione scientifica e didattica museale.
L’evento, a cura di Alessia Cassetti, Davide Lizzani e Riccardo Dal Ferro, si terrà venerdì 9 febbraio alle ore 21.00 presso il Civico Planetario di Milano “Ulrico Hoelpi, in Corso Venezia 57 (20121, Milano).
Il costo del biglietto/d’entrata è di 5 euro, 3 euro il ridotto.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero 02/88463340.
Seguite tutti gli aggiornamenti sulla evento facebook Il cielo di Tolkien.

Il 10 febbraio La letteratura fantastica. King, Tolkien, Martin e altri mondi possibili

Pordenonescrive 2018Sabato 10 febbraio, dalle ore 15.00 alle 18.00, si terrà la lezione di Loredana Lipperini La letteratura fantastica. King, Tolkien, Martin e altri mondi possibili, all’interno del corso di scrittura creativa Pordenonescrive. Il corso, organizzato da Pordenonelegge, è giunto alla sua 9° edizione e si svolge a Palazzo Badini in via Mazzini 2 (Pordenone).
Loredana Lipperini è una giornalista, scrittrice, conduttrice radiofonica e autrice per la televisione. Dal 1990 scrive sulle pagine culturali di Repubblica e del Venerdì. È fra i conduttori diFahrenheit su Radio 3 e nel 2017, dal 7 gennaio al 25 febbraio, ha condotto il programma Tolkien: un viaggio inaspettato all’interno di Pantheon.
Dal 2004 ha un blog, Lipperatura, in cui l’attivissima giornalista pone l’attenzione sul web e i libri, dando di continuo spunti su libri e navigazioni. Critica intelligente e misurata, Lipperini porta avanti da anni una battaglia culturale contro la tendenza novecentesca al disprezzo del fantastico in ambito accademico.
Lipperatura di Loredana Lipperini«Tolkien è partito da un linguaggio e ha creato un mondo. Purtroppo c’è chi pensa che prendendo in prestito solo alcune parole si possa usare quel mondo. Bisognerebbe sforzarsi un po’ e non identificare fantastico con fantasy e fantasy con Tolkien. Ma per far questo bisognerebbe aver letto Borges, Saramago, King, Murakami, Jackson e qualche altra decina di autori. Tolkien non è il fantastico: Tolkien è Il Signore degli Anelli. Per questo dico che c’è uno schiacciamento ingiusto sul solo Tolkien, e l’identificazione, altrettanto ingiusta, tra genere fantastico e il sottofilone fantasy. Eppure c’è stato molto altro. Anche Stephen King è fantastico. Anche Barker, Lovecraft e Murakami, appunto. Il problema è che chi non legge fantastico legge, al massimo, Borges e Buzzati, e chi legge fantastico legge quasi esclusivamente il fantasy “stretto”, d’autore o meno. Dico che legge con un canone in mente, che è lo stesso che sta usando per scrivere, e che non accetta deviazioni dal canone. Esempio facile: 1Q84, che rientra nella definizione di “fantastico”, è stato massacrato da un bel po’ di aderenti al genere fantastico. Lettori che non lo riconoscevano come tale. La sensazione è che, così come è avvenuto per la fantascienza, si tenda a voler far rimanere il genere dentro una nicchia controllata dai lettori e scrittori di genere. Il “tappo” è dato L'arrivo di Saturno - Loredana Lipperinidall’età di mezzo, ovvero da quegli autori già pubblicati ma, per esser chiari, mediocri, che cercano di riportare il genere al loro canone, perché oltre quel canone non saprebbero cosa farne. Sempre per parlar chiaro, accadde anche con il giallo, in Italia. Una vecchia guardia che ha cresciuto lettori-autori-fan nel recinto di un presunto canone. Infine aggiungo che la battaglia per la Terra di Mezzo è ancora in corso, perché Tolkien è tutt’ora un autore prolifico, grazie al lavoro del figlio Christopher, e questo è un motivo in più per considerare attuale il lavoro critico su questo autore. C’è un vuoto quarantennale da colmare!».
Loredana Lipperini ha pubblicato i saggi Ancora dalle parte delle bambine (2007), Non è un paese per vecchie (2012), L’ho uccisa perché l’amavo con Michela Murgia (2013) e il libro per ragazzi Pupa (2013). Il suo ultimo libro è L’arrivo di Saturno (2017).
Loredana Lipperini ha anche scritto dei romanzi gotici con lo pseudonimo di Lara Manni.

ARTICOLI PRECEDENTI:
– Leggi l’articolo Dal 7 gennaio l’AisT e Tolkien su Rai Radio3
– Leggi l’articolo Tolkien al Salone: ecco il programma!
– Leggi l’articolo Gli audio dell’AisT: Iperborea e Fahreneit

LINK ESTERNI:
– Vai al sito dell’associazione LOfficina del Planetario
– Vai all’evento facebook Il cielo di Tolkien
– Vai al sito di Pordenonelegge
– Vai al blog di Loredana Lipperini, Lipperatura

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.