Come scrivono gli Elfi? Ora c’è il crowdfunding

Le tengwar e il sindarinDa sempre le lingue inventate da Tolkien affascinano moltissimi lettori, e come ben sappiamo, furono proprio queste il germoglio dal quale nacque tutta la mitologia del Professore: «Alla base c’è l’invenzione dei linguaggi. Le ‘storie’ furono create per fornire un mondo ai linguaggi e non il contrario. Per me, viene prima il nome e poi la storia» (Lettera 165). Per tutti gli appassionati di questi linguaggi, di quelli elfici in particolare, è aperto in questi giorni su Kickstarter un crowdfunding da non perdere. La raccolta ha come fine la pubblicazione di un libro intitolato The Elvish Writing Systems of J.R.R. Tolkien, in lingua inglese, scritto dal giovane studioso inglese Matt (Matthews) Coombes. Tale libro si propone di essere una guida scrupolosa e accurata ai sistemi di scrittura degli Elfi tolkieniani,
Campagna di Kickstartere comprenderà le Tengwar, le Sarati e il Cirth, e le rispettive applicazioni sia per quanto riguarda il Quenya, sia il Sindarin. Il testo è accessibile anche a lettori non specialisti, ma illustra comunque l’argomento in maniera accurata: Coombes specifica infatti di voler anche spiegare da dove queste lingue derivino e su cosa si basino. Afferma inoltre di aver già domandato alla Tolkien Estate il beneplacito per la pubblicazione e il permesso di usare font e citazioni originali.

L’autore e il suo progetto

Studiosi: Matt CoombesNella biografia dell’autore su Kickstarter, si può leggere che Coombes, nativo di Ashford nel Kent, si occupa dello studio della mitologia della Terra di Mezzo, e in particolare delle lingue elfiche. «Sono sempre stato più di un fan di J.R.R. Tolkien e per oltre 10 anni ho studiato il suo lavoro», scrive nella sua presentazione. «Per cementare la mia passione ho completato un Master e da allora ho continuato a far ricerca nel campo della lingue inventate». La sua tesi di laurea specialistica (Master’s Degree) alla De Montfort University di Leicester ha, infatti, avuto come argomento lo studio dell’estetica dei linguaggi tolkieniani. La maggior parte dei suoi saggi è interessante e presenta tematiche che vanno dallo studio dell’espressione delle emozioni attraverso il linguaggio, Copertina libro tengwarallo studio del linguaggio Sindarin, all’influenza di Tolkien nella linguistica moderna; molto interessante sono gli approfondimenti dedicati allo studio della lingua elfica come se si trattasse di una lingua straniera.
Il libro è molto ben strutturato. Dopo un’introduzione volta a presentare il lavoro del Professore e l’origine dei linguaggi, si passa alla descrizione delle regole base della fonologia, in modo da capire come i vari suoni siano articolati, per poi apprendere la fonologia propria del Quenya, quella del Sindarin e quella del Linguaggio Nero. Anteprima libroI successivi due capitoli si occupano dell’ortografia delle Sarati, del Cirth e delle Tengwar; per queste ultime viene mostrato l’uso differente che ne viene fatto a seconda che si utilizzino per il Quenya, il Sindarin o le diverse lingue degli Uomini. L’ultimo capitolo infine spiega come sia possibile servirsi degli alfabeti elfici per scrivere in altre lingue e quali accortezze vadano prese per i diversi adattamenti. Un punto di forza di quest’opera è il fatto che poggi su solide basi, come Coombes stesso tiene a specificare: si è servito infatti delle varie pubblicazioni uscite su Vinyar Tengwar e Parma Eldalamberon, e del lavoro di importanti studiosi come Carl Hostetter, Arden Smith, Per Lindberg, Mans Bjorkman, Helge Fauskanger, Ross Smith, David Salo, Jim Allan e Verlyn Flieger.
La cifra richiesta per la pubblicazione non è altissima, 925 sterline; per ora la raccolta ha raggiunto quota 593, e si chiuderà l’8 dicembre. Bozza copertinaA seconda dell’entità della donazione, le ricompense vanno dalla semplice traduzione e scrittura in elfico con un sistema a scelta di un nome o di una citazione, alla copia firmata della prima edizione, all’inclusione nei ringraziamenti e ad un messaggio personale di Coombes, naturalmente in elfico. Per trovare ulteriori informazioni riguardo al libro e all’autore, oltre alla pagina del progetto su Kickstarter, è possibile consultare il canale YouTube, che offre brevi video lezioni inerenti al contenuto del libro, e la pagina Facebook gestita dal lui stesso, dove è possibile trovare anche un’anteprima dei primi tre capitoli del libro.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE:
.

ARTICOLI PRECEDENTI:
– Leggi l’articolo A Bruxelles un corso per le lingue elfiche
– Leggi l’articolo A Roma un seminario sulle lingue elfiche
– Leggi l’articolo Al via il corso a Modena sulle lingue di Tolkien
– Leggi l’articolo Convegni e università per le lingue elfiche
– Leggi l’articolo Lingue elfiche: il primo seminario anche in Italia
– Leggi l’articolo Le lingue di Tolkien al Centre Pompidou di Parigi
– Leggi l’articolo Le lingue di J.R.R. Tolkien. Esce Vinyar Tengwar 50

.
LINK ESTERNI:
– Vai alla pagina del progetto su Kickstarter
– Vai al canale canale YouTube Learn Elvish
– Vai alla pagina Facebook

 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Trackbacks/Pingbacks

  1. Quanto Tolkien sotto l’albero: le strenne di natale « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.