Al via il corso a Modena sulle lingue di Tolkien

Studiare le lingueParte oggi il nostro nuovo ciclo di lezioni a Modena! «Alla scoperta della Terra di Mezzo» è il secondo ciclo dei seminari organizzati dall’Istituto filosofico di studi tomistici, in collaborazione con l’ArsT, all’interno del programma di corsi 2014 su j.R.R. Tolkien a Modena, Bologna e Roma. Dopo l’anteprima del 20 dicembre al cinema Victoria di Modena, in cui una sala esaurita in ogni ordine e posto a ascoltato Andrea Monda parlare A proposito dello Hobbit, il corso parte stasera, 8 gennaio, e fino al 12 febbraio 2014 prevede una lezione settimanale, il mercoledì sera dalle 21 alle 23. Il programma è ricco di interventi e ha lo scopo di illuminare i tanti aspetti meno noti delle opere del Professore di Oxford che spaziano dalle lingue alla musica, dagli abiti alla produzione di fan film, senza dimenticare i personaggi e i mostri: un focus particolare sarà dedicato, infatti, a Tom Bombadil, forse il più enigmatico dei tanti attori del capolavoro tolkieniano, mentre un’analisi approfondita sarà concentrata sull’influenza che il drago Smaug ha avuto su contemporanei ed eredi dello scrittore inglese. Iscrizioni alle lezioni: 10 euro a lezione. Ci si può iscrivere anche la sera stessa delle singole lezioni dalle 20.45 alle 21.00. Si può scaricare la locandina del corso qui.

Il programma completo:

Istituto tomistico di Modena 8 Gennaio: Le lingue di Nani, Orchi e Hobbit Relatore: Gianluca Comastri
15 Gennaio: Gli abiti della Terra di Mezzo
Relatore: Daniela Mastroddi
22 Gennaio: Tra Mostri e Draghi
Relatore: Roberto Arduini
29 Gennaio: Chi è Tom Bombadil?
Relatori: Claudio Testi e Mario Enrico Cerrigone
5 Febbraio: La musica nella Terra di Mezzo
Relatore: Edoardo Volpi Kellerman
12 Febbraio: Un mito che continua: i fan film
Relatori: Wu Ming e il cast di Diari dalla Terza Era

Gianluca Comastri sulle lingue

Studioso, ricercatore, Gianluca Comastri è un personaggio noto ai nostri lettori. È presidente di Eldalie, un’associazione tolkieniana particolarmente dedita allo studio delle lingue elfiche. E questo è il campo di studio specifico del suo presidente. Dopo l’intervento del gennaio 2013 sul tema: Le lingue nella Terra di Mezzo (ne avevamo parlato qui), questa sera Comastri si occuperà delle Lingue di Nani, Orchi e Hobbit.Esperti: Gianluca Comastri «Quando si parla di lingue della Terra di Mezzo, il pensiero va subito alle belle lingue degli Elfi», racconta lo studioso, «Ma vi è molto da dire anche sugli idiomi delle altre razze. Tolkien non ebbe modo di mettere a punto sistemi linguistici, completi di dizionari e grammatiche, per tutte le razze di Arda, compito che sarebbe stato impossibile da portare a termine anche per un glottologo che vi avesse lavorato a tempo pieno per tutta una vita. Se gli Elfi sotto quest’aspetto costituivano un’intrigante sfida a (ri)costruire l’intera cultura di un popolo con marcate differenze rispetto al genere umano, per le altre razze Parlanti le cose stanno diversamente. Nella maggior parte dei casi, per caratterizzare nomi e toponimi di Uomini ed Hobbit Tolkien ricorre all’Antico e Medio Inglese, incastonando nella narrazione suggestioni e giochi di parole che solo un madrelingua con buona cultura di base potrebbe comprendere appieno senza le spiegazioni che a noi sono necessarie. Ma forse non tutti sanno che il Professore, per dare un tocco particolare alle altre popolazioni non umane, andò anche oltre: scavò nel cuore delle lingue semitiche e perfino alle radici indoeuropee». Per far questo, il seminario di stasera si occuperà principalmente di lingue come l’Ovestron, la lingua comune usata da uomini e Hobbit, del Khuzdul, la lingua dei Nani, e degli idiomi di Mordor, tra cui il Linguaggio Nero è il più conosciuto. «Il nostro viaggio nella Terra di Mezzo attraverso le parole e i testi», aggiunge Comastri, «ci porterà a esplorare terre lontanissime nel vero senso della parola: infatti, oltre alle lingue delle Isole del Nord e dell’Europa settentrionale, per accostarci all’idioma nanesco e alle ostiche verbalizzazioni di Mordor, dovremo prendere in considerazione le lingue semitiche e addirittura scomodare gli studi sull’Ittita/Hurrita e sul proto-indoeuropeo! Una volta di più, gli scritti di Tolkien rivelano aperture su scenari sempre più vasti: ogni volta che si alza il velo della Favola e del Mito si scoprono nuove vie che portano a mille e mille altri saperi».

Divergenze sulla lingua di Sauron

Iscrizione sull'AnelloNonostante non lo ami molto, Comastri non potrà fare a meno di tener presente il volume del francese Edouard J. Kloczko, che ha lo stesso titolo del suo intervento: Lingue degli Hobbit dei Nani degli Orchi e in cui è analizzata la grammatica delle oscure parole di Sauron: «Ash nazg durbatulûk ash nazg gimbatul…». Secondo quanto si legge nel Signore degli Anelli, la poesia dell’Anello è, infatti, scritta nella lingua di Mordor. Ma l’interpretazione dello studiosi francese è molto diversa da quella di altri esperti di lingue elfiche, come Helge Fauskanger e Craig Daniel, condivisa anche da Comastri. Sicuramente, stasera ci sarà l’opportunità di capire le diverse posizioni, messe in luce in più occasioni nei lavori degli studiosi, ma anche grazie all’ausilio delle Appendici al Signore degli Anelli (soprattutto nell’App. E, II). Se, infine, nella vostra testa risuona ancora il grido di guerra del nano Gimli nel Signore degli Anelli: «Baruk Khazâd! Khazâd ai-mênu!», e vi siete sempre chiesti cosa significasse esattamente, iscrivetevi subito al seminario!

– Vai al sito dell’Istituto Filosofico di Studi Tomistici
– Vai all’articolo sui corsi su Tolkien: Modena, Bologna, Roma

r
.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Trackbacks/Pingbacks

  1. «La musica e Tolkien?È un mondo intero» « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni
  2. Tolkien contro Martin mercoledì 25 a Modena « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  3. Mercoledì 11 a Modena mito e verità in Tolkien « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  4. A Bruxelles un corso per le lingue elfiche « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  5. Come scrivevano gli Elfi? Crowdfunding per la guida « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  6. Le lingue degli Elfi ad aprile a Modena « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  7. Il 20 a Bologna il corso di elfico « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  8. Il 30 marzo le lingue degli Elfi a Modena « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.