La Tana del Drago

Museo a DozzaLa Tana del Drago, il primo centro studi al mondo dedicato alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale legato al genere fantastico, dal folclore italiano alle opere di J.R.R. Tolkien, l’autore de Lo Hobbit e de Il Signore degli Anelli. Inaugurato il 21 settembre 2018, il Centro Studi è nato da un’idea dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani sviluppata insieme al Comune di Dozza e alla collaborazione della Fondazione Dozza Città d’Arte, con il sostegno delle Società Tolkieniane di Francia, Spagna, Ungheria, Finlandia e di partner nazionali quali l’Associazione Sackville di Bergamo, l’Associazione Sentieri Tolkieniani di Pinerolo, gli smial tolkieniani La Musica degli Ainur di Firenze, Proudneck di Roma, Overhill di Bologna, Rohirrim e La Compagnia degli Argonath di VeronaL’Associazione Italiana Studi Tolkieniani è attiva già da molti anni e sta agendo sul territorio italiano come enorme fonte di stimolo per portare la conoscenza dell’opera tolkeniana al livello del mondo anglosassone. L’opera tolkieniana ha una vastità, una profondità che richiede senza dubbio un’analisi critica come si deve, e l’AIST è l’associazione nazionale che ha i mezzi per farlo: lo dimostrano le decine di saggi, traduzioni, eventi, collaborazioni, conferenze e mostre organizzate in pochi anni livello nazionale e internazionale.
Pianta di DozzaTra i primi obiettivi della Tana del Drago c’è quello di raccogliere il materiale disponibile negli studi tolkieniani, di ordinarlo e di metterlo a disposizione di studiosi e di giovani che intendono approfondire le loro conoscenze nel campo della letteratura fantastica. Intanto, è stata inaugurata, e rimarrà aperta fino all’anno prossimo, la mostra Lords for the Ring 2017-2019 – I Maestri del fantasy italiano incontrano Tolkien. L’esposizione raccoglie le tre edizioni del calendario Aist, in cui i maggiori illustratori del panorama fantasy italiano, ognuno mantenendo il proprio inconfondibile stile, hanno realizzato scene originali delle opere di Tolkien.
Poco distante dal Centro Studi, all’interno della bellissima rocca di Dozza riposa Fyrstan, il drago del castello che dorme rannicchiato tra le sue immense ali e che, in occasione della quarta edizione di Fantastika a settembre 2018, si è risvegliato, tornando ad affascinare grandi e piccini. L’Associazione Italiana Studi Tolkieniani ha così la propria casa: una dimora accogliente per tutti i lettori del professore di Oxford e gli appassionati della Terra di Mezzo e delle due trilogie cinematografiche realizzate da Peter Jackson. Una casa, una sede, un centro studi e una galleria espositiva: tutto insieme, tutto da visitare. L’Associazione dal 2014 al 2018 ha collaborato a Dozza alle quattro edizioni di “FantastikA – Fantastic art live”, biennale d’arte del fantastico, in cui sono stati coinvolti disegnatori, illustratori, artisti e scrittori e che ha ottenuto un ottimo riscontro di pubblico, non limitato agli appassionati, grazie anche alla creazione all’interno della Rocca di percorsi suggestivi, come ad esempio il “risveglio del Drago” a settembre 2018. In particolare quest’ultima iniziativa ha suscitato forte curiosità nel pubblico e ancora oggi costituisce una forte attrattiva in Rocca.

La Via prosegue senza fine…

Dozza: finestra HobbitPer quale motivo dedicare tanta attenzione a uno scrittore di fantasy? L’influenza dei romanzi di John Ronald Reuel Tolkien sull’immaginario collettivo è gigantesca, non trova paragoni in nessuna altra opera letteraria del ‘900. Da Stephen King a J. K. Rowling, da Neil Gaiman a George R.R. Martin è davvero difficile trovare uno scrittore di romanzi fantastici di successo che non si sia dichiarato fan di Tolkien.

Se anche per te i romanzi di Tolkien rappresentano una fetta importante della tua vita, se ami il genere fantasy e la letteratura fantastica, devi far perte di questo ambizioso progetto che è già realtà. Un Centro studi su Tolkien è un posto dove andare a consultare testi, vedere mostre, comprare oggetti da collezione, stampe a edizione limitata e illustrazioni originali, incontrare persone, assistere a conferenze, partecipare a o giochi, workshop o proiezioni, per dare un contributo agli studi tolkieniani e portare il dibattito in Italia sull’opera di Tolkien a un livello molto più altoDozza: il centro studiLe attività della Tana del Drago saranno distribuiti su tre piani: 1) al piano terra, l’ingresso, la biglietteria e il bookshop; 2) al piano seminterrato, il centro studi e la sala proiezioni e conferenze; 3) al primo piano la galleria d’arte, con esposizioni temporanee e permanenti e i servizi.
Il crowfunding su Indiegogo è terminato, ma le tappe rimaste incompiute non sono da considerarsi perdute. Coloro che desidereranno sostenere la nostra causa potranno ancora contribuire alla creazione della Tana del Drago! Sarà sufficiente fare una donazione tramite bonifico direttamente, mettendo come causale “Tana del Drago”. L’IBAN è IT75T0335901600100000158294, intestato a “Eterea” (l’associazione che si occupa delle questioni burocratiche e amministrative). Per la nostra raccolta fondi online ogni offerta sarà la benvenuta, perché come dice Aragorn «ogni piccolo aiuto può esser utile», ma soprattutto ricordatevi che «dove vi è la volontà, nulla è impossibile» (SdA, 966)!!!

Informazioni essenziali

Sono organi della Tana del Drago – Centro Studi Tolkieniani, il Direttore Roberto Arduini, il Vicedirettore Marco Pelizzola e il Consiglio di Gestione (emanazione diretta del Consiglio Direttivo dell’AIST), oggi composto, oltre che dal Direttore e dal Vicedirettore Marco Pelizzola, dai seguenti membri: Sara Gianotto, Federico Guglielmi, Luca Landini, Leonardo Mantovani, Elisabetta Marchi, Mattia Monti, Valérie Morisi, Enrica Piancastelli, Leonardo Pierangeli, Barbara Sanguineti, Ivan Sgandurra, Elisa Sicuri, Silvano Spoglianti, Claudio Antonio Tesi, Alessio Vissani e Laura Zappi.

La Tana del Drago – Centro Studi Tolkieniani
ha sede in via XX Settembre 2, 40060 Dozza (Bologna) | info@jrrtolkien.it
ed è possibile svolgere Visite Guidate alla Gallery, alla mostra e al Bookshop,
oltre a Visione di filmati tolkieniani in sala proiezioni
Entrata 3 euro – Visite guidate 5 euro
Bookshop ingresso gratuito
Bambini sotto i 10 anni ingresso gratuito se accompagnati dai genitori

 

Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Comments are closed.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.