Il 4/5/2017 svelata la storia di Beren e Lúthien

Tolkien collectionSicuramente avete tutti letto che ci sarà un nuovo libro di J.R.R. Tolkien uscirà nel maggio del prossimo anno: Beren e Lúthien sarà pubblicato nel 4 maggio 2017 a poche settimane dal centenario del momento in cui la giovane Edith danzò per John Ronald nei boschi di Roos nella primavera del 1917 (su come questo momento influenzò le opere di Tolkien è analizzato in maniera eccellente, ad esempio, da Michael Flowers in A Hemlock by any other name…). L’attesa è talmente grande che questo libro è già stato denominato la «Centenary Edition». Come sempre, però, girano molte ipotesi poco fondate su di esso. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Formato ed edizioni

Libro: "Beren and Luthien"Non si sa molto a parte il comunicato ufficiale della Tolkien Estate (lo trovate qui) visto che mancano ancora molti mesi alla pubblicazione. Wayne Hammond e Christina Scull, ovviamente, hanno raccolto tutte le informazioni a disposizione nel loro post sul nuovo libro: «È prevista un’edizione rilegata di 304 pagine (lo si legge su Amazon UK) a 20 sterline e un’edizione deluxe a 75 sterline. Entrambe saranno illustrate con disegni e dipinti di Alan Lee e pubblicate il 4 maggio 2017. In contemporanea, uscirà un’edizione statunitense per Houghton Mifflin Harcourt. Il sito di Amazon UK elenca anche un’edizione Kindle. Non ci sono dettagli su formato e qualità delle edizioni, ma è mostrata un’immagine in cui si vede la sovraccopertina del libro». Anche John Garth ha scritto un ottimo post sul libro, che riassume, tra l’altro, a quale materiale attingerà probabilmente Christopher Tolkien.

I contenuti

Luthien danza nei boschiIl libro esordirà con la storia nella «sua forma originale», che Hammond & Scull presumono sarà la versione più antica superstite pubblicata nel secondo libro dei Racconti Perduti (The Book of Lost Tales 2), The Tale of Tinúviel (anche se c’è qualche piccola speranza che sia possibile ricostruire alcune parti della versione primigenia che Tolkien aveva scritto a matita sotto l’inchiostro della versione pubblicata…). Nel nuovo libro seguiranno poi «passaggi in prosa e in versi da testi più tardi che illustrano il racconto come è cambiato». Presumibilmente, il testo sarà commentato da Christopher Tolkien e questo darà la possibilità ai lettori di avere una visione panoramica della storia, dal punto di vista sia interno che esterno alla storia della terra di Mezzo. L’enfasi sulla singola storia e la sua evoluzione, la sua contestualizzazione tra versioni precedenti e successive, oltre che in mezzo dell’evoluzione del legendarium a cui appartiene. Un tale approccio potrebbe appartenere alla stessa tradizione accademica seguita nel saggio di Gergely Nagy The great chain of reading: (Inter-)textual relations and the technique of mythopoesis in the Túrin story contenuto in Tolkien the Medievalist a cura di Jane Chance (Routledge 2003). È molto improbabile che verranno seguiti i punti di ricerca compiuti nel saggio, ma sicuramente l’impianto dello studio è validissimo e sarebbe utile per comprendere le variazioni di una delle grandi storie del Silmarillion.

Le ipotesi possibili

Christopher TolkienSui contenuti del nuovo libro niente di più si sa, in realtà, anche se si può dire ancora qualcosa. In primo luogo, questo libro non sarà per nulla di simile a The Children of Húrin. Sembra probabile che il libro sarà più accessibile al lettore non accademico che può anche non conoscere The History of Middle-earth, ma non sarà un racconto autonomo diverso dal testo della versione originale. Le variazioni di stile, forma, e anche i cambiamenti nella trama, le idee di Tolkien sull’estetica letteraria, sull’etica, tutto questo merita di essere contestualizzato da Christopher. Ad esempio, Carl Hostetter nel suo articolo Elvish as She is Spoke spiega come i cambiamenti nelle idee e nei gusti linguistici si riflettano nell’evoluzione dei suoi linguaggi inventati, così i suoi cambiamenti nei gusti e nelle idee letterarie si riflettono nell’evoluzione delle grandi storie. Finché il libro non sarà pubblicato non si saprà se contiene nuovo materiale. John Garth, in una post sul suo blog, fa alcune speculazioni intriganti sull’uso di possibili testi scritti successivamente al 1917, ma il comunicato stampa HarperCollins ha annunciato che le storie saranno «presentate insieme per la prima volta». Tolkien EdithUn’altra possibile fonte di nuovo materiale potrebbe essere legato all’aspetto più personale dell’autore, per esempio le citazioni dai diari di Tolkien del 1917 o dalle lettere ai suoi figli circa la giornata di Roos o il significato personale della storia. Raramente, però, in passato si è attinto ai diari dello scrittore, che rimangono tuttora inediti e probabilmente contengono pensieri molto personali. Garth ha suggerito che la descrizione del comunicato si adatta molto a testi che sono alla base del Quenta Silmarillion del 1937. Questa sembra una buona congettura, che certamente si adatta bene alle descrizioni rispetto a una semplice riproduzione della storia di Tinúviel dal The Book of Lost Tales 2, perché offre una spiegazione all’apparente incongruenza del comunicato stampa che parla del «racconto epico di Beren e Luthien» nella «sua forma originale», ma che è stato «accuratamente restaurato dai manoscritti di Tolkien e presentato per la prima volta come una storia completamente continua e autonoma». E che suona un po’ come il metodo tipico che Christopher ha usato ne The Children of Húrin.

LINK ESTERNI:
– Il post sul blog di Wayne G. Hammond e Christina Scull: ‘Beren and Lúthien
– Il post sul blog di John Garth: Beren and Lúthien, a centenary publication (poi aggiornato di nuovo il 20 ottobre 2016).
– L’intervento di Nelson Goering su The LotR Plaza: Beren and Lúthien: Five Questions.
– La pagina ufficiale di HarperCollins: Beren and Lúthien.
– Il comunicato ufficiale di Houghton Mifflin Harcourt: Return to Middle-Earth.

ARTICOLI ESTERNI:
– Leggi l’articolo di Daniel Helen, The Tolkien Society: New Tolkien book: Beren and Lúthien.
– Leggi l’articolo di Alison Flood, The GuardianJRR Tolkien’s Middle-earth love story to be published next year.
– Leggi l’articolo su The Bookseller: New Tolkien tale to come from HC in 2017.
– Leggi l’articolo di Christian Holub, Entertainment WeeklyJ.R.R. Tolkien’s Beren and Lúthien to be published in 2017.
– Leggi l’articolo di Tristram Fane Saunders, The TelegraphNew JRR Tolkien book Beren and Lúthien to be published in 2017.
– Leggi l’articolo di Claire Fallon, Huffington Post: New Tolkien Book Will Tell The Sweetest, Most Middle Earth Love Story Of All Time.
– Leggi l’articolo di Maddy Myers, The Mary Sue: HarperCollins is Publishing J.R.R. Tolkien’s Beren and Lúthien, 100 Years After It Was Written.

.


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

1 Comment to “Il 4/5/2017 svelata la storia di Beren e Lúthien”

  1. Eva ha detto:

    Sarà per me, questa attesa, colma d’emozione e commozione….

Trackbacks/Pingbacks

  1. Tolkien su Radio3: le lingue e Ted Nasmith « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  2. Giunti, la rivoluzione degli ebook su Tolkien « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  3. Critica e romanzi tolkieniani in Francia negli ultimi anni « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy
  4. Esce oggi The Fall of Gondolin! « Tutto sul mondo di J.R.R. Tolkien e dintorni – Tolkien Society of Italy

Leave a Reply

 characters available