Diffuso online il fanfilm Diari dalla Terza Era

Diari della Terza EraForse qualche lettore distratto lo avrà dimenticato, per questo torniamo sull’argomento, ma con nuove immagini inedite e altre piccole chicche. Come avevamo annunciato, il 5 luglio 2013 è stato rilasciato quello che è a tutti gli effetti il primo fanfilm italiano dedicato a J.R.R. Tolkien. Si tratta dei Diari dalla Terza Era, un progetto nato dalla volontà di riprendere le vicende narrate nel Silmarillion e nel Signore degli Anelli dello scrittore inglese e raccontare un particolare episodio dopo la caduta del regno di Angmar del Nord. Il film è stato ideato da Claudio Ripalti e Daniela Cancellieri (anche costumista), con la regia dello stesso Claudio Ripalti. Le musiche sono di Enrico Ripalti (fratello di Claudio), con un album all’attivo ma di tutt’altro genere. Il protagonista, Alessandro Gabbianelli, e il coprotagonista, Gualtiero Stipa, sono attori esordienti. Come il resto del cast, che tra attori e comparse conta una ventina di elementi.
La trama: attraverso gli occhi del vecchio saggio delle terre del Nord, vengono ripercorsi gli episodi della Terza Era del mondo di Arda, quando tutti gli uomini riuniti assieme si opposero al dominio del Re Stregone di Angmar e alla fine lo sconfissero. Sequenza01Il più coraggioso degli uomini, anche detto «il campione», tenterà di sconfiggere l’unico sopravvissuto nelle schiere del Male nonostante la profezia che descrive lo Stregone così: «Egli è colui che non può essere ucciso da nessun uomo…». «Diari dalla Terza Era» è una produzione indipendente, senza scopo di lucro, girata nei mesi di aprile e maggio 2013, con un budget di appena 1.400 euro, nelle Marche tra la provincia di Pesaro e la provincia di Ancona.
La visione è completamente gratuita ed è possibile in fondo all’articolo.

Il regista del film

Sequenza03Qualche settimana fa, abbiamo avuto l’occasione di intervistare Claudio Ripalti (potete leggere tutti i dettagli sul film qui). Oggi torniamo a bussare alla sua porta per avere qualche altra indiscrezione sul progetto (le immagini dell’articolo sono tratte direttametne dal film). Cosa vi ha spinto a realizzare il fanfilm? «Lo scopo è quello di intrattenere gli appassionati del genere, ma anche chiunque abbia voglia di guardare un breve film gratuitamente», racconta. «Personalmente credo moltissimo nell’infinità di Arda e dei suoi personaggi. Le vicende raccontate da Tolkien sono molto articolate, composte, immense, e questa immensità non fa altro che spingermi a immaginare altre storie e personaggi che potrebbero far parte di quel mondo stupendo». Hai preso spunto dal Silmarillion? «Sì, ma non solo. Al suo interno, seppur complessa e più difficoltosa da leggere, vi è una parte che mi entusiasma particolarmente, anche se breve: “Of the Rings of Power and the Third Age”, che è un preludio al Signore degli Anelli, cui anche ci siamo
ispirati: i fatti che sono narrati nel cortometraggio sono liberamente ispirati a queste vicende, in particolar modo a quello che stava accadendo ai Regni del Nord nel secondo millennio della Terza Era. Poi comincia la nostra libera interpretazione, che vede schierati altri personaggi che verranno coinvolti in una storia inedita». È stato facile reclutare gli attori? «È stato divertente! Io e Daniela eravamo alla ricerca di una persona per la parte del protagonista. Eravamo a Fermignano a una festa di paese e c’era una compagnia d’arme, un gruppo di rievocazione storica. Abbiamo intravisto, nel gruppo, Alessandro Gabbianelli, e senza sapere chi fosse e se avesse mai recitato, siamo corsi da lui chiedendogli se per caso gli sarebbe piaciuto interpretare la parte da protagonista in un cortometraggio su cui stavamo già lavorando, spiegandoglielo brevemente. Lui ha accettato, scoprendo poi di essere un appassionato di fantasy. Mai scelta fu più azzeccata, potrei dire a posteriori!». Avete già fatto vedere il cortometraggio? «Ieri sera abbiamo proiettato in anteprima il corto davanti a cento persone, ha avuto un riscontro molto positivo ed è stata una bellissima serata tutto grazie all’organizzazione di Elena Cancellieri. Gli attori e i membri della crew hanno risposto alle domande del pubblico e insieme abbiamo visto il film per la prima volta. Noi tutti siamo contenti del lavoro che abbiamo portato avanti e non vediamo l’ora di mostrarvelo, dal momento che è fatto appunto per voi», commenta Ripalti. Come considerate il lavoro svolto? «L’atmosfera goliardica che ha caratterizzato la fase di produzione del film ci ha reso un gruppo unito e affiatato, ed è un aspetto che ormai caratterizza ogni nostro incontro. Questo “vantaggio” che abbiamo rispetto alle produzioni con finalità di lucro è stata la chiave per portare avanti il lavoro. Sequenza02Penso che gli spettatori possano immaginare le difficoltà di girare un film indipendente, e in poche persone, ma abbiamo cercato di farne un punto di forza. Siamo molto fieri dei personaggi che abbiamo messo in scena e soddisfatti della vicenda che abbiamo raccontato e per come la abbiamo raccontata, in particolar modo perché abbiamo usato la nostra fantasia e l’immaginazione per creare questo episodio, ispirandoci agli scritti di Tolkien e ai suoi fantastici personaggi».
Non vi resta che vedere il film qui infondo all’articolo. Buona visione ragazzi!

Il trailer italiano è online, al seguente indirizzo Youtube. Il film è uscito il 5 luglio 2013 su Vimeo, Youtube e la pagina Facebook

Informazioni di base
Diretto da Claudio Ripalti
Scritto da Claudio Ripalti e Daniela Cancellieri
Sceneggiatura di Claudio Ripalti, Daniela Cancellieri
Produttore Claudio Ripalti, Daniela Cancellieri
Musiche di Enrico Ripalti
Costumi di Daniela Cancellieri
Casting Daniela Cancellieri con Alessandro Gabbianelli e Gualtiero Stipa

GUARDA IL FILM

.

GUARDA IL TRAILER

.

GUARDA LA FOTOGALLERY

.
– Vai alla pagina Facebook dei Diari della Terza Era
– Vai alla pagina Youtube dei Diari della Terza Era

.

 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

4 Comments to “Diffuso online il fanfilm Diari dalla Terza Era

  1. Daniela ha detto:

    Non c’è dubbio che hanno fatto il massimo con poco, però lo stregone di Angmar avrebbero potuto vestirlo diversamente da quello della trilogia dei film di PJ. Parlo da sarta di costumi di scena e avrei fatto qualcosa di diverso. Per il resto ottime riprese, musica e ambientazioni.

  2. Erin ha detto:

    Sono un’appassionata del cinema e dei fan film e faccio un bell’applauso: come già avevo visto con il trailer, la fotografia e’ ottima ed anche molto particolare proprio quello che ci vuole per rendere il film tra il visionario ed il reale. La colonna sonora e’ d’effetto e non sembra affatto che il cast sia composto da persone senza esperienza… bravi veramente e’ più bello di “Born of Hope” e di “Hunt of Gollum” . Vi auguro che lo veda PJ e che veda anche tutte le potenzialità che ho visto io da semplice appassionata… Breve ma efficace… applauso!!

  3. Norbert ha detto:

    “Angmar!”

    Splendido punto di un gran bel fan-film.

    PJ, guarda e impara
    😉

  4. Paolo ha detto:

    Bello! Veramente ben fatto!! La trama forse non è il suo punto forte, ma per il resto niente da dire, eccellente!! Bravi!! 🙂

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.