Lords for the Ring 2019: il 3 settembre si parte!

Logo Calendario 2019«Un Calendario non è mai in ritardo: arriva precisamente quando intende farlo!». È l’ora della terza edizione di Lords for the Ring, il calendario AIST 2019. Divenuto ormai un appuntamento fisso per gli appassionati di J.R.R. Tolkien e i visitatori di Lucca Comics and Games, il calendario ha riscosso numerosi successi nelle precedenti edizioni, con una mostra a Lucca e Milano e riconoscimenti anche all’estero.

I frutti di un lungo cammino

cop_calendario-2017-lords-for-the-ringFin dal suo esordio, Lords for the Ring ha avuto una grande ambizione. Il progetto nasce nel 2016 da un’idea di Paolo Barbieri, che ha coinvolto l’Associazione Italiana Studi Tolkieniani e Lucca Comics & Games e riunito i grandi artisti del fantasy italiano: lo stesso Paolo Barbieri, Ivan Cavini, Alberto Dal Lago, Edvige Faini, Angelo Montanini, Dany Orizio e Lucio Parrillo. L’intento dichiarato è quello di rinnovare l’estetica dedicata alle opere di Tolkien, che ha conosciuto un lungo periodo di cristallizzazione intorno all’immaginario imposto dalla trasposizione cinematografica del Signore degli Anelli realizzata da Peter Jackson dal 2000 in avanti e rinnovatesi con la successiva trilogia dello Hobbit. Sotto la guida dell’art director Angelo Montanini e dell’AIST, a ognuno di loro sono stati affidati due brani tratti dalle opere di Tolkien, per tramutarli in splendide illustrazioni, ognuno mantenendo il proprio inconfondibile stile. Nel 2017, poi, i sette Lords sono stati riconvocati per la seconda edizione con la sfida di illustrare il Silmarillion, per celebrare i 40 anni dalla sua pubblicazione. Entrambe le edizioni sono state finanziate tramite un crowdfunding online, cui hanno partecipato centinaia di appassionati. I nomi di tutti coloro che hanno partecipato sono stati impressi sul Wall of Lords, un pannello appeso allo stand e che poteva essere firmato a Lucca Comics and Games. Durante questa manifestazione, il calendario AIST è stato presentato ufficialmente, alla presenza del sindaco, delle autorità locali, dei vertici del festival e degli sponsor Eppela e Postepay. 7 artisti del calendario Tre delle illustrazioni del calendario 2017 – quelle di Paolo Barbieri ed Edvige Faini – hanno avuto l’onore di essere selezionate e pubblicate su Spectrum, la prestigiosa rivista internazionale che ogni hanno detta le tendenze e le novità nell’ambito dell’illustrazione fantastica. Due delle illustrazioni del calendario 2018 – di Ivan Cavini e Dany Orizio – sono state inserite all’interno del catalogo Tolkien: Maker of Middle-earth per la mostra esposta alla Biblioteca Bodleiana di Oxford, in Inghilterra.

L’edizione 2019 illustrata da Ivan Cavini

Ivan CaviniUn progetto del genere però non può restare fermo. Deve rinnovarsi, alla ricerca di nuove prospettive, deve cambiar forma, storia tolkieniana e numero degli artisti perché solo così può avere un linguaggio sempre nuovo. L’intento di Lords for the Ring non è celebrare l’illustrazione tolkieniana, è più sperimentale e si concentra sul punto di vista dell’artista, sulla sua visione della Terra di Mezzo, proponendo così un immaginario meno consueto, ma proprio per questo – speriamo – più attraente per i lettori e gli appassionati. Per questo motivo l’edizione 2019 del calendario AIST è monografica, dedicata a un grande artista, uno di quelli che ha già lasciato il segno nel cuore dei lettori: Ivan Cavini. Presente sulla scena da oltre vent’anni, ha messo la sua firma non solo su quadri, dipinti, mostre, illustrazioni e artbook legati alla Terra di Mezzo, ma anche su un intero museo, il Greisinger Museum di Jenins in Svizzera. Ivan CaviniIl suo ultimo progetto, il Legendarium, è un omaggio a Tolkien e al tempo stesso un’occasione per fare il punto su una carriera che non conosce limiti fisici e interpretativi. La sua arte si esprime con qualsiasi strumento – pennello, china, areografo, scalpello o mouse che sia. Cavini ha lasciato il segno usando indifferentemente la matita o il computer ed è per questo che vogliamo presentarlo agli appassionati nel modo migliore, lasciandogli illustrare le pagine del calendario.

Dal 3 settembre il crowdfunding

Data crowdfunding Calendario 2019Il nostro nuovo progetto ha il patrocinio di Lucca Comics and Games ed è sponsorizzato ufficialmente da Eppela, la piattaforma tutta italiana – e toscana – dedicata alle raccolte fondi online. Il crowfunding partirà il settembre e punta a raccogliere i fondi minimi necessari che permetteranno a questa impresa di realizzarsi. Il progetto è ambizioso e abbiamo in serbo molte sorprese per ringraziare la fiducia dei sostenitori della terza edizione. L’appuntamento è quindi per lunedì 3 settembre su Eppela: seguiteci qui e su Facebook per restare aggiornati su tutte le novità.
In quali terre ci porterà questa volta il Lords for the Ring 2019? Un indizio: occorre prepararsi bene!
Crowdfunding is coming!

GUARDA IL VIDEOTRAILER

.

ARTICOLI PRECEDENTI:
– Leggi l’articolo Lords for the Ring 2018: 10.000 volte grazie!
– Leggi l’articolo Lords for the Ring 2018: prendi il tuo calendario
– Leggi l’articolo Il viaggio con i Lords sta per ripartire!
– Leggi l’articolo I Lords for the Ring per il calendario AIST
– Leggi l’articolo Ecco il crowfunding per il calendario AIST!
– Leggi l’articolo A Lucca C&G una mostra i seminari e il calendario
– Leggi l’articolo I Lords for the Ring a WOW Spazio Fumetto
– Leggi l’articolo Tolkien al Salone del Libro di Torino 2017!

LINK ESTERNI:
– Vai alla pagina facebook Lords for the Ring – Tolkien Art Calendar
– Vai al sito di Lucca Comics and Games
– Vai al sito di Eppela
– Vai al sito di Postepay
– Vai al sito di Ivan Cavini

.


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Comments are closed.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.