J.R.R. Tolkien a Rimini letto da Michela Murgia

Scrittori: Michela MurgiaTorna a Rimini anche quest’anno il festival letterario dedicato agli adolescenti. Dal 13 al 15 giugno 2014 il centro storico della città romagnola sarà invaso da  Mare di Libri – Festival dei ragazzi che leggono. Tanti ragazzi provenienti da tutta Italia si incontreranno in questa manifestazione letteraria per palrare e discutere delle loro passioni. Il festival nasce da un’idea delle libraie della libreria dei ragazzi Viale dei Ciliegi 17 di Rimini. Appassionate frequentatrici di festival ed eventi letterari, sognavano da tempo di realizzare un festival che fosse dedicato specificatamente ai ragazzi più grandi; hanno così ideato “Mare di Libri” e presentato il loro progetto alla casa editrice Rizzoli, che ha condiviso l’entusiasmo. Dalla collaborazione “Mare di Libri” è diventata realtà. Nel marzo 2008 è stata fondata l’Associazione Culturale Mare di Libri che gestisce completamente il Festival. Ospite d’onore dell’edizione di quest’anno sarà Lemony Sniket, ggià autore de Una serie di sfortunati eventi, a Rimini per presentare la sua nuova uscita italiana. A lui si aggiungono tanti nomi italiani e stranieri, a partire dall’inglese Kevin Brooks, ospite con L’Estate del Coniglio Nero, una storia incisiva e coinvolgente di adolescenza, crescita, paura e scoperta.
Locandina Mare di LibriRitorna a grande richiesta Aidan Chambers, tra gli autori per ragazzi più premiati, già ospite in passato. Torneranno anche gli incontri intitolati Classici come nuovi, una serie di eventi in cui autori affermati che esploreranno con il pubblico un classico della letteratura a cui sono particolarmente legati. E in questo caso si tratta del Signore degli Anelli di J.R.R Tolkien, che sarà raccontato dalla prospettiva di Michela Murgia.

La caccia al tessssoro e festa tolkieniana

Rimini: Mare di libri ragazziDurante la manifestazione letteraria si terrà anche una caccia al tesoro letteraria a squadre tutta dedicata al Signore degli Anelli. Per una sera Castel Sismondo assomiglierà alla Terra di Mezzo: che siate elfi, maghi o pacifici hobbit, l’appuntamento è nel mondo di Tolkien, dove insieme alla vostra Compagnia, correrete alla ricerca di un «tessssoro» ben più prezioso dell’Anello di un Oscuro Signore. Collaborando con la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e l’editore Bompiani, gli organizzatori hanno coinvolto anche un personaggio d’eccezione. Ecco la loro descrizione: «Gollum l’ha custodito con cura, e disperato l’ha rincorso dopo averlo perduto: e voi, quanto sarete bravi a trovare il “tessssoro” nascosto? Forse non sarà un anello prezioso e potente…ma qualcosa di molto più interessante per voi lettori appassionati! Per prepararsi alla Caccia al tessssoro non è indispensabile conoscere a memoria la bibliografia di Tolkien… ma di certo chi avrà letto i libri che vi elenchiamo, avrà una marcia in più!». Ed ecco la lista dei libri da leggere: Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit, Il Silmarillion, I Figli di Hurin, I racconti perduti, I racconti ritrovati. L’evento si svolgerà venerdì 13 giugno alle ore 21.00, all’interno del Castel Sismondo di Rimini. L’ingresso è di 3 euro e la prenotazione è obbligatoria. Saranno ammessi ragazzi dagli 11 anni (prima media conclusa) ai 17 anni. Tutta l’avventura sarà possibile per un massimo totale di 80 persone, divisi in molte squadre. Ma non è finita qui, subito dopo la premiazione della caccia al tesoro, alle 23 inizierà la vera è propria festa. Rimini: Castel SismondoSarà così una serata di festa a tema tolkieniano per tutti gli appassionati dello scrittore inglese. Sempre in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, il Castel Sismondo avrà l’ingresso libero e sarà una serata di divertimento in compagnia, a cui chi vorrà potrà partecipare in costume tolkeniano, con musiche, balli e cibi a tema, dalle «torte dei Beorniani» al «Lembas elfico». Niente erba pipa, però: pare che dia alla testa!

Le letture di Michela Murgia

Scrittori: Michela Murgia«Impazzisco per Il Signore degli Anelli di Tolkien. Lo leggo una volta all’anno. È una bibbia». È questa la confessione di Michela Murgia al Corriere della Sera (29 maggio 2010). La scrittrice sarda, una delle più amate autrici italiane, è una appassionata dello scrittore inglese e non ne fa appunto mistero. Prima di diventare scrittrice ha sperimentato una grande quantità di altre professioni, dalla venditrice di multiproprietà al portiere di notte. Durante una di queste esperienze lavorative ha tenuto un blog su internet nel quale ha raccontato la realtà quotidiana vissuta dagli operatori del call center dove era impiegata. La raccolta dei post da lei scritti diventerà il suo primo libro, Il mondo deve sapere, pubblicato nel 2006, che ispirerà anche la sceneggiatura del film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì. «La mia palestra in scrittura l’ho fatto dal 2000 al 2007 dentro a una comunità virtuale di gioco online ispirata alle opere di Tolkien», racconta all’ArsT la scrittrice. «Era una cosa molto lontana dai giochi 3D e dalla grafica cinematografica che già allora spopolavano. Non c’erano avatar di impressionante realismo come in World of Warcraft né trame chiuse dove le possibilità narrative, per quanto numerose, erano comunque limitate a quelle che il programmatore aveva previsto per lo sviluppo di quella vicenda, come avveniva in Final Fantasy». Una sorta di gioco di ruolo online? «Esatto: il posto dove giocavo io era molto più simile alle partite di Dungeons & Dragons, ma senza i dadi». Un gioco che poi è divenuto mestiere? Rimini: Festival Mare di libri, letture«Sì. Nella fase finale della mia avventura online, quando ormai giocavo da sei anni, ho rinunciato al gioco attivo e mi sono dedicata a costruire le “quest”, le storie che dovevano giocare gli altri. Oggi raccontare è il mio mestiere, ma è con Tolkien che ho imparato che la narrazione è un gioco dove vinci solo se riesci a convincere il lettore a stare nella storia insieme a te fino alla fine». Per chiudere, sembra essere stato un percorso molto naturale? «A vederlo ora sì! Ma Tolkien direbbe che non dobbiamo dominare noi tutte le maree del mondo…». È per questa passione che Michela Murgia leggerà Tolkien al Mare di Libri. In collaborazione con Il Golfetta, tutto il gusto della leggerezza, sabato 14 giugno, alle ore 10.00, in Sala dell’Arengo, la scrittrice sarda leggerà brani tratti dal Il Signore degli Anelli, prendendo in prestito i personaggi di Tolkien per restituirli agli appassionati illuminati di luce nuova e inaspettata, per farcene ri­innamorare, per l’ennesima volta. L’ingresso ha un costo di 3 euro ed è adatto ai ragazzi dai 13 anni in su.

– Vai al sito Un Mare di libri
– Vai al sito personale di Michela Murgia
– Vai al sito della libreria dei ragazzi Viale dei Ciliegi 17

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

5 Comments to “J.R.R. Tolkien a Rimini letto da Michela Murgia”

  1. Silmarien ha detto:

    A sentire l’esperienza della scrittrice chissà, magari ho speranza anche io…

    Però è ingiusto che possano giocare solo i ragazzini!

    • Claudia ha detto:

      Assolutamente d’accordo! E poi io adoro le caccie al tes(ss)oro! ^__________________^

      • Silmarien ha detto:

        Ma se facessimo una squadra over 30, partecipante solo ufficiosamente, dite che ce la possono accettare?
        Giochiamo e basta e lasciamo la vittoria (eventuale) ai bambini 😀

  2. tina baggins ha detto:

    scusate…..ma come ci si fa per prenotare?

Leave a Reply

 characters available