Pubblicata nuova traduzione dello Hobbit

LoHobbit copertinaSarà il caldo, sarà l’imminente arrivo del primo dei due film dedicati da Peter Jackson allo Hobbit, ma dopo anni di calma piatta ecco che la Bompiani, la casa editrice che detiene i diritti di pubblicazione delle opere di J.R.R. Tolkien, edita una nuova traduzione dello Hobbit. Messa in soffitta la ormai storica traduzione di Elena Jeronimidis Conte (di quasi 40 anni fa!), che la casa edtrice aveva ricevuta in eredità dalla Rusconi, a sua volta su concessione della Adelphi, ecco un nuovo testo italiano ad opera di Caterina Ciuferri, con la collaborazione di Paolo Paron per la Società Tolkieniana Italiana. Uscita il 20 giugno, per ora la nuova traduzione è presente solo nella versione economica, all’interno dei Grandi Tascabili Bompiani. Il volumetto presenta le belle mappe dell’autore e le illustrazioni di Alan Lee (prezzo di copertina di 11 euro, ma su internet già si trova a 9,35). Non si sa al momento se questa nuova traduzione sostituirà anche quella dello Lo Hobbit annotato da Douglas A. Anderson, la cui nuova edizione del 2003 presentava una traduzione curata da Oronzo Cilli, ma con note e apparati di Raffaella Benvenuto e Lorenzo Gammarelli.

Ecco la quarta di copertina:
Copertina Lo Hobbit - nuova traduzione Bompiani 2012“Pubblicato per la prima volta nel 1937, Lo Hobbit è per i lettori di tutto il mondo il primo capitolo del Signore degli Anelli, uno dei massimi cicli narrativi del XX secolo. Protagonisti della vicenda sono, per l’appunto, gli hobbit, piccoli esseri “dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari”, che vivono con semplicità e saggezza in un idillico scenario di campagna: la Contea. La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell’ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. Bilbo, riluttante, si imbarca nell’impresa, inconsapevole che lungo il cammino s’imbatterà in una strana creatura di nome Gollum.
Questa edizione vede la nuova traduzione della Società Tolkieniana Italiana, e le splendide illustrazioni di Alan Lee”.

Ultima curiosità: insieme allo Hobbit è stata pubblicata una ristampa economica del Signore degli Anelli diviso in tre volumetti, che è identica alle precendenti, ma ha il pregio di avere in copertina i disegni originali dell’autore.

.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

6 Comments to “Pubblicata nuova traduzione dello Hobbit”

  1. Norbert ha detto:

    Ma la versione in tre volumi “identica alle precedenti” le ha le 20 righe mancanti dalla fine del capitolo I del secondo libro?

  2. Lorenzo ha detto:

    Sì, mancano ancora. Prossimamente, su queste pagine web.

  3. Annamaria ha detto:

    Ma da quando Lo Hobbit è il primo capitolo del SdA? Comunque hanno fatto cosa buona e giusta… spero di leggere presto una recensione sul nuovo tomo. Io dell’Hobbit possiedo, oltre a un’edizione in lingua originale, solo una vecchia edizione Adelphi comprata nel 1998. Per di più si tratta di un testo adattato a libro di lettura per le scuole medie, in cui al termine di ogni capitolo figurano gli esercizi di comprensione! insomma, se la traduzione merita, me lo compro subito!

  4. Norbert ha detto:

    Annamaria, nelle ultime righe dell’articolo, si parla di iSdA
    😉

    Il mio commento era sulle righe mancanti dal capitolo “Molti incontri” di iSdA.

  5. Annamaria ha detto:

    Norbert, mi riferivo alle prime righe della quarta di copertina citata nell’articolo: “Pubblicato per la prima volta nel 1937, Lo Hobbit è per i lettori di tutto il mondo il primo capitolo del Signore degli Anelli”. 🙂

  6. Norbert ha detto:

    Grazie del chiarimento Annamaria – avevo frainteso la tua frase. Non avevo notato lo svarione in quarta di copertina.

    A una prima sommaria occhiata ho trovato un errore e qualche scelta traduttiva che _a_me_ non è piaciuta.

    Non c’è più il riferimento a Natale (bene!), ci sono i disegni di Alan Lee in b/n e le mappe hanno l’inchiostro rosso dove serve.

    Per circa 9 euro (scontata, per esempio su amazon.it) si può fare, secondo me.

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.