L’arte su Tolkien per un mese a Sheffield

Mostra a SheffieldA Settembre, al Bank Street Arts di Sheffield aprirà una mostra dedicata all’arte ispirata alle opere di J.R.R. Tolkien, alla quale contribuiranno dieci artisti e scrittori di fama internazionale, con il supporto della Sheffield Hallam University, del Arts Council England e di altri enti organizzativi. Questa esibizione sarà parte integrante di Opening up the Book, festival dedicato alle arti del libro, e offrirà ai visitatori un approccio originale e dinamico volto ad omaggiare la Terra di Mezzo: intorno al tema del titolo, Evil in the Shining Light, si raccoglierà infatti una gamma di diverse espressioni altamente creative, come riporta il sito theonering.net, direttamente ispirate ai romanzi del Signore deglli Anelli e dello Hobbit.

Nuovi autori tolkieniani

Locandina della mostra a SheffieldIl curatore della mostra sarà l’artista John Cockshaw, al quale si uniranno Soni Alcorn-Hender, Tomas Hijo, Jay Johnstone, Tsvetelina Krumova, Ted Nasmith e Katarzyna Chmiel-Gugulska, conosciuta anche come Elmenel: si tratta di artisti affermati non solo per quanto riguarda l’arte tolkieniana, ma anche per quanto riguarda l’arte fantasy come genere nel suo insieme. Le opere in mostra spazieranno tra i vari mezzi espressivi, dalle stampe, alle incisioni, alla calligrafia, unite tutte dal filo rosso che le conduce ad esplorare la vastità del mondo creato da Tolkien. Tra i contributori ospiti ci saranno lo scrittore Marcel Aubron-Bülles (che sarà ospite in Italia all’Hobbit Village di Barletta il 6 settembre – Ndr) e l’archeologo di Leeds Shaun Richardson, che si occuperà di fornire interessanti ed inaspettati approfondimenti accademici. Secondo il sito scififantasynetwork.com, il curatore John ha dichiarato che “Non è per rivendicare il diritto di dire qualcosa che non sia ancora stato detto prima riguardo J.R.R. Tolkien. Questo riguarda l’amore per gli scritti di Tolkien, e l’offrire approcci diversi e una varietà di ispirazioni. La relazione tra l’arte e il titolo Evil in The Shining Light è spesso chiara e letterale, ma altre volte si rivela più concettuale e complessa. Ma affonda sempre le sue radici nell’ispirazione che viene dai libri”. John CockshawTutto ciò verrà realizzato in maniera originale: per meglio evidenziare i punti di contatto tra i vari artisti infatti, saranno presenti schermi che proietteranno le opere d’arte, in modo da rendere l’esposizione più dinamica e permettere ai visitatori di immergersi completamente in essa. Sempre su questa linea di pensiero si situa il secondo importante elemento della mostra: ci sarà infatti una collezione di stampe ispirate alla splendida colonna sonora del film Il Signore degli Anelli, scritta dal compositore Howard Shore ed analizzata dallo scrittore e musicologo Doug Adams nel libro The Music of The Lord of the Rings Films: A Comprehensive Account of Howard Shore’s Scores (Carpentier/Alfred Music Publishing, 2010). Ted NasmithLe stampe ed i relativi testi di accompagnamento sono stati originariamente pubblicati in un articolo di John Cockshaw stesso, pubblicato dal magazine online Film Score Monthly in due parti, uscite tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. Secondo Cockshaw, le musiche scritte da Shore sono un’interpretazione artistica completa del libro in questione, curate così meticolosamente da indurre chiunque le ascolti a lasciarsi trasportare dalla loro magnificenza. In questo modo, la musica dialoga direttamente con l’arte, permettendole di assorbire nuovi stimoli senza rifarsi ai film in maniera diretta per quanto riguarda lo stile visivo, creando coraggiosamente qualcosa di unico.

Editoria e performance artistica

Soni Alcorn-HenderAnche con l’editoria saranno presenti diversi legami: a disposizione dei visitatori ci saranno infatti da sfogliare un volume riguardante l’arte di ispirazione tolkieniana e un libro di poesia illustrato di Janet Nelson-Alvarez, edito dalla Oloris Publishing. Ma la vera novità sarà l’anticipazione di un libro, che si materializzerà sotto forma di video. Infatti, grazie alla collaborazione con l’editore indipendente Luna Press Publishing, John Cockshaw e lo scrittore Robert S. Malan proietteranno un cortometraggio di dodici minuti dal titolo The Sign of the Shining Beast, progetto innovativo che combina i generi del fantasy e della fantascienza con la veste della graphic novel. Questo progetto avrà appunto come forma finale un libro cartaceo, la cui pubblicazione da parte della Luna Press è prevista nel 2016, in occasione della Mancunicon Sci-Fi Convention a Manchester. Katarzyna Chmiel-GugulskaJohn Cockshaw lo definisce come un amorevole omaggio nei confronti degli scritti del Professore, dai quali lui e Robert S. Malan hanno tratto ispirazione diretta. L’immaginario che presentano è affascinante ed enigmatico, capace di trasportare l’osservatore in un vortice di visioni oniriche e a tratti inquietanti, simili a quelle che si potrebbero avere guardando in un Palantir o nello Specchio di Galadriel, oppure nell’osservare il mondo dal punto di vista degli Spettri dell’Anello. Si tratta dunque di un’occasione da non perdere, sia per gli appassionati d’arte che per gli amanti delle opere del Professore, che avranno modo di vivere un’esperienza capace di portarli nel cuore della Terra di Mezzo. Evil in the Shining Light sarà aperta al Bank Street Arts a Sheffield dal 2 al 26 settembre con ingresso gratuito; con la possibilità di incontrare alcuni tra i contributori alla mostra.

(L’articolo è stato scritto grazie alla traduzione di Sara Gianotto,
che ringraziamo per la collaborazione)

.

Evil in the Shining Light: Exhibition announcement video from John Cockshaw on Vimeo
.

LINK ESTERNI
– Vai al sito Opening up the Book

.


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.