Art contest Smaug, terza settimana

Bilbo with SmaugBentornati all’appuntamento settimanale con l’art contest dell’AIST, alla ricerca dell’illustrazione che meglio, secondo i nostri lettori, rappresenti il drago Smaug. In questa terza raccolta di immagini spicca il nome di una coppia di autori, un caso raro nel mondo della pittura, ovvero i fratelli Greg e Tim Hildebrandt. Conosciuti in ambiente tolkieniano per aver illustrato tre dei Tolkien Calendars per la Ballantine Books, dal 1976 al 1978, il loro rapporto con le opere del professore ebbe inizio con la rappresentazione di un altro drago: Chrysophylax, nella copertina del volume della Ballantine Books contenente Farmer Giles of Ham (in Italia Il cacciatore di draghi, edito dalla Bompiani) e Smith of Wootton Major (Il fabbro di Wootton Major, Bompiani) del 1975. I fratelli Hildebrandt realizzarono anche, nel 1977, una delle copertine per la prima biografia di Tolkien, The biography of J. R. R. Tolkien: Architect of Middle-earth scritta da Daniel Grotta e pubblicata nel 1976 dalla Ballantine Books. Del 1977 è l’edizione con la copertina dei fratelli Hildebrandt, nella quale è ritratto il professore stesso.
Il compito di realizzare il loro primo calendario dedicato a Tolkien, nel 1976, segnò per i fratelli Hildebrandt un cambiamento nel proprio stile e le memorie di quel periodo cruciale sono state raccolte nel volume Greg and Tim Hildebrandt: The Tolkien Years, edito dalla Watson-Guptill Publications nel 2001, la cui riedizione ampliata The Tolkien Years of Greg and Tim Hildebrandt della Dynamite Entertainment (2012) è stata tradotta in italiano nel 2013 col titolo Il Mondo di Tolkien visto dai fratelli Hildebrandt (Panini Comics). In questo libro la testimonianza del figlio di Greg, Greg Hildebrandt Jr., ci permette di scoprire molto sul metodo di lavoro dei fratelli e tra le riflessioni sulle illustrazioni sono presenti delle note anche su una delle due raffigurazioni di Smaug che in seguito proponiamo.
Greg Jr. ricorda come prese vita l’immagine che ritrae Smaug all’interno della Montagna Solitaria, sull’immenso tesoro custodito, e che venne inserita nel calendario del 1977 per il mese di gennaio:

“Smaug, the greatest of all dragons!
I had heard the name time and time again. His scaly hide glistened, encrusted with the gold and jewels of the treasure upon which he had slept for two centuries. His fiery breath could melt the hardest metal in the blink of an eye.
In contrast, the clay model of Smaug, only eighteen inches long, sculpted by my dad and uncle, looked pretty cool, but it didn’t appear all that threatening.
I watched as they painted carved pillars into the background. They squeezed yellow, orange, and red acrylic paints onto their homemade aluminum foil palettes.
Over the next few days, the image began to take form. The powerful figure of Smaug came into view: a dragon like no other, rearing back in his cavernous lair over a bed of gold coins, swords, gems, and diamonds.
Smaug was an image that took extremely long to paint. My father and uncle rendered each individual coin and jewel in the dragon’s hoard.
They worked tirelessly and seamlessly over a period of four weeks to complete this piece.
[…] Evil had come to the Hildebrandt Hall, in all its striking beauty…”

Smaug, il più grande di tutti i draghi!
Avevo udito questo nome più e più volte. La sua pelle squamosa brillava, incrostata dell’oro e dei gioielli del tesoro sul quale aveva dormito per due secoli. Il suo respiro di fuoco poteva sciogliere il più duro dei metalli in un battito di ciglia.
In contrasto, il modellino di argilla di Smaug, lungo solo una cinquantina di centimetri, scolpito da mio padre e mio zio, era forte, ma non appariva poi così minaccioso.
Li osservai mentre dipingevano colonne intagliate sullo sfondo. Spremettero acrilici gialli, arancioni e rossi sulle loro tavolozze di alluminio fatte in casa.
Nei giorni successivi, l’immagine iniziò a prendere forma. La possente figura di Smaug venne alla luce: un drago come nessun altro, nell’atto di sollevarsi sulle zampe posteriori nella sua tana cavernosa, sopra un letto di monete d’oro, spade, gemme e diamanti.
Quella di Smaug fu un’immagine che richiese tantissimo tempo per essere dipinta. Mio padre e mio zio realizzarono ogni singola moneta e gioiello nel tesoro del drago.
Lavorarono instancabilmente e senza interruzione per un periodo di quattro settimane per completare questo pezzo.
[…] Il male era giunto nella Sala degli Hildebrandt, in tutta la sua straordinaria bellezza…(t.n.)

Ciò che emerge è una grande attenzione per i dettagli ed una profonda dedizione alla propria arte: Greg Jr infatti sottolinea che essa era per i fratelli Hildebrandt una connessione che li univa ancor più di quanto non siano legati la maggior parte dei gemelli. Purtroppo, uno dei due artisti non è più in vita. Tim si è spento nel giugno del 2006.

Terza manche

Prima di proporre le opere di questa settimana, ricordiamo le semplici regole di questo art contest: i lettori sono invitati a votare le cinque illustrazioni favorite tra le venticinque pubblicate assieme all’articolo che le introduce. Vi sarà un’altra manche, oltre alla presente e alle due passate, e una volta finita questa prima fase si passerà a una seconda eliminatoria in cui verranno riproposte le venti immagini selezionate dalle precedenti votazioni e tra di esse sceglierete le tre vincitrici finali. Si può votare sia sul sito dell’AIST sia sul gruppo facebook di Studi Tolkieniani, ma ricordate che potete esprimere le vostre preferenze una sola volta per articolo.
GUARDA LE ILLUSTRAZIONI DA VOTARE

Gli artisti:
– Angus McBride
Ashley Lange
Chris Rahn e la sua pagina facebook
Cory Godbey e la sua pagina tumblr
Dave Melvin le seguenti due
David Ogilvie
Even Amundsen
Fadli Romdhani
Gerard Miley
Greg e Tim Hildebrandt le seguenti due
Jian Guo le seguenti due
John Hodgson
Justin Gerard
Lynton Levengood e la sua pagina deviantart
Matt Dixon
Matthew Scott Armstrong
Matthew Stawicki
Nacho Castro le seguenti due, il suo blog
Nicolás Peña
Samuel Keiser
Steve Ellis

ARTICOLI PRECEDENTI:
Smaug: scegli l’illustrazione migliore
Art Contest Smaug, seconda settimana
.


 


Share This Post

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

17 Comments to “Art contest Smaug, terza settimana”

  1. don Daniele Pietro Ercoli SDB ha detto:

    Al primo posto senza dubbio: Angus McBride – Smaug attacks Esgaroth.
    E poi:
    Chris Rahn – On the Doorstep
    Even Amundsen – On the Doorstep
    Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth
    Fadly Romdhani – Smaug

  2. Gwindor ha detto:

    Per me John Hodgson

  3. Fausto Deboli ha detto:

    Even Amundsen – On the Doorstep

    (La torcia in mano a Bilbo non ha molto senso, ma l’aspetto ‘tirannosauresco’ e astuto di Smaug è fenomenale)

  4. Serena ha detto:

    1. David Ogilvie – Smaug – Inside information
    2. Jian Guo – Nest of Smaug
    3. John Hodgson – Smaug
    4. Justin Gerard – There He Lay
    5. Matt Dixon

  5. Luca ha detto:

    Trovo personalmente molto suggestiva l’illustrazione di Gerard Miley-Smaug destroys Esgaroth, che posiziono dunque al primo posto. Poi di seguito:
    Chris Rahn – On the Doorstep
    John Hodgson – Smaug
    Even Amundsen – On the Doorstep
    Jian Guo – Nest of Smaug

  6. Simona ha detto:

    Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth

  7. Andrea ha detto:

    1)Justin Gerard – There He Lay
    2)Even Amundsen – On the Doorstep
    3)John Hodgson – Smaug
    4)Ashley Lange – The Desolation of Smaug
    5)Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth

  8. Norbert ha detto:

    Direi che è stata, per me, la selezione più difficile

    Ecco i “miei” vincitori

    Chris Rahn – On the Doorstep
    David Ogilvie – Smaug – Inside information
    Even Amundsen – On the Doorstep
    Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth
    Greg and Tim Hildebrandt – Smaug destroys Laketown

  9. Dea Bastet ha detto:

    Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth

  10. devero ha detto:

    Jian Guo – Nest of Smaug
    Jian Guo – Bard with black arrow
    Chris Rhan – On The Doorstep
    Justin Gerard – There He Lay
    Cory Godbey – Smaug

  11. Claudia ha detto:

    – David Ogilvie – Smaug. Inside information (quella luce demoniaca che trapela da occhi bocca mi fa impazzire)
    – Jian Guo – Nest of Smaug
    – Even Amundsen
    – John Hodgson
    – Nicolas Pena

  12. Daniela ha detto:

    Il mio voto
    – David Ogilvie – Smaug – insider informazioni
    – Justin Gerard – There He Lay
    – Even Amundsen – On the doorstep
    – Fadly Romdhani – Smaug
    – Lynton Levengood – Smaug’s fury

  13. Barbara ha detto:

    Greg e Tim Hildebrandt – Smaug
    Justin Gerard – There he lay

  14. Marco ha detto:

    Ecco il mio voto:
    1. Greg and Tim Hildebrandt – Smaug
    2. Greg and Tim Hildebrandt – Smaug destroys Laketown
    3. Chris Rahn – On the Doorstep
    4. Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth
    5. John Hodgson – Smaug

  15. Elisabetta ha detto:

    In ordine di apparizione:
    1) Even Amundsen – On the Doorstep
    2)Greg and Tim Hildebrandt – Smaug
    3)John Hodgson – Smaug
    4)Justin Gerard – There He Lay
    5)Nicolas Pena – Smaug

  16. Roberto ha detto:

    Angus McBride è uno dei miei miti di sempre insieme a Frazetta, quindi non posso non votarlo! 🙂
    Ecco al mia classifica:
    1) Even Amundsen – On the Doorstep
    2) Angus McBride – Smaug attacks Esgaroth
    3) Chris Rahn – On the Doorstep
    4) Justin Gerard – There He Lay
    5) Gerard Miley – Smaug destroys Esgaroth

Leave a Reply

 characters available

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti più recenti

Pagine

Disclaimer

I contenuti di questo sito non hanno carattere periodico, non rappresentano prodotto editoriale (ex L.62/2001).

Licenza Creative Commons

Quest'opera di http:www.jrrtolkien.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported. Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili nella pagina dei contatti.
Utilizziamo WP e una rielaborazione del tema LightFolio di Dynamicwp.